La storia degli auguri natalizi Rai, Mediaset e Sky: 2003 (VIDEO)

Il viaggio nel tempo dedicato alla storia degli auguri natalizi nelle reti generaliste

natale mediaset rai sky 2003.jpg

Il 2003 è sicuramente l'anno della rivoluzione per la tv, le novità legate all'avvento del digitale terrestre cambia le carte in tavola per il piccolo schermo, ma non solo, la nascita della terza potenza televisiva chiamata Sky arriva prepotentemente ad affiancarsi nella competizione del duopolio televisivo.

In quello stesso natale, le due aziende maggiori, devono fare i conti con la pay-tv nata soli 4 mesi prima, anche per gli auguri di Buone feste che da questo quarto appuntamento, triplicano.


Auguri Natalizi Rai : 2003



Il servizio pubblico è tale poiché anche portatore di messaggi sociali, uno fra questi tratta la pericolosità dei botti di capodanno. Prendendo spunto dal successo de La squadra, fiction andata in onda su Rai 3 per 8 stagioni dal 2000 al 2007. Il promo, realizzato in collaborazione con la Polizia di stato, vede una festa in cui gli invitati scoppiano palloncini, sostituendoli prudentemente ai petardi con il motto: "Quest'anno i botti li facciamo così"

Auguri Natalizi Mediaset : 2003

 

Ancora una volta sono i volti dei 3 canali Mediaset ad augurare le Buone Feste, sulle note riarrangiate di "This will be (an everlasting love)" (brano natalizio del 1975 di Natalie Cole). Tra le facce conosciute troviamo una Victoria Cabello ai tempi fra le iene di Italia 1, Valeria Marini che già dispensava i suoi baci stellari, Pamela Prati, Barbara d'Urso nel pieno delle sue edizioni al timone del Grande Fratello su Canale 5, Mike Bongiorno alle prese con il quiz per ragazzi Genius su Rete 4. E ancora un giovanissimo Alessandro Cattelan accompagnato da Ellen Hidding con il pupazzo Ziggie e tanti altri: "Insieme per starvi vicino" come dice il claim.

Auguri Natalizi Sky : 2003



Il primo natale della pay-tv satellitare, porta una ventata di originalità. Ispirandosi allo storico film del 1987 Full metal jacket, diretto da Stanley Kubrick, il lungo promo di 1 minuto e mezzo viene realizzato in un campo di addestramento dove i Marines si trasformano in Santa claus messi alla prova con duri esercizi di addestramento... per il giorno di Natale.

  • shares
  • Mail