• Tv

Squadra Mobile 2 | Puntata 11 ottobre 2017 | Riassunto

Riassunto e liveblogging della quinta puntata dell’11 ottobre 2017 di Squadra Mobile 2, la fiction sull’inchiesta Mafia Capitale

Sabatini va dal medico corrotto a farsi curare le ferite. Iodice si nasconde, e Guaraldi gli intima di uccidere Assunta, la ragazza di Manzi, che lo ha ricattato perché è in possesso di una registrazione che potrebbe incastrarlo. La Mobile indaga su un caso di un finto allarme bomba in una banca, che invece rivela un colpo da diverse migliaia di euro. Riccardo e Cecilia si baciano, ma poi lui la vede in atteggiamenti intimi con un altro uomo. Roberta è stressata perché non riesce ad avere un bambino e chiede a Giacomo di fare il test di fertilità.
Il medico non può più ospitare Sabatini: lui si rifugia a casa di Daria, che lo aiuta, tradendo così la fiducia di Sandro.
Mauretta comincia a lavorare alla Mobile, nella sezione minori, insieme a Serena. Ardenzi e gli altri riescono a scoprire il caso di una rissa in cui un uomo aveva ucciso un pakistano e aveva incolpato il figlio, minorenne. Per quanto riguarda l’inchiesta Mafia Capitale, la corruzione è arrivata anche nella Marina.
Iodice viene arrestato e trovato poi morto in cella. La Mobile va a prendere Assunta alla fermata del bus per proteggerla: Ardenzi sa che Guaraldi è sulle sue tracce. Ma Daria ha detto tutto a Sabatini, c’è quindi uno scontro a fuoco fra quest’ultimo, Ardenzi e Guaraldi…

  • 20.55

    Alle 21.15 appuntamento con il liveblogging della quinta puntata di Squadra Mobile, su Canale 5

  • 21.40

    Sabatini tutto sanguinante si ripara su una panchina. È ancora vestito da infermiere. Ardenzi in ospedale grazie ad alcuni testimoni scopre che è stato Sabatini a uccidere Cocco, e che sa che dietro a tutto questo c’è Guaraldi

  • 21.42

    Claudio va a farsi curare dal medico corrotto che l’aveva aiutato l’altra volta.

  • 21.43

    Giacomo e Riccardo intervengono in una banca dove pare ci sia una bomba. Falso allarme, si trattava di un mitomane, ma la cassaforte è stata svuotata, e conteneva 600mila euro, frutto di un movimento straordinario

  • 21.47

    Guaraldi è preoccupato, e in una telefonata dice di nascondere i diamanti finché non si calmano le acque. Ardenzi va a parlare con lui, ma lui giustifica il suo rapporto intimo con Vanessa dicendo che era normale amministrazione. Ma secondo Roberto, Guaraldi è in affari con Claudio

  • 21.49

    Roberto dice a Guaraldi che può tenere lontano lui, ma Sabatini andrà a cercarlo

  • 21.50

    Giacomo interroga un impiegato della banca, il signor De Vitis, che ha gravi problemi economici. Lui è stato l’ultimo a uscire dalla filiale, ma era rimasto per aiutare una collega. Il messaggio di allarme bomba è stato inviato da un internet point

  • 21.53

    Isa e Ardenzi vanno nella casa di cura dov’è ricoverata la madre di Manzi, per capire qualcosa in più sul passato dell’uomo. Ma la donna è anziana e non più lucida. Italo andava a trovarla raramente, qualche volta in compagnia di una donna, come riferisce un’infermiera

  • 22.00

    Daria cena con Sandro e gli dice di essere tesa e di non sapere se riuscirà a guardare in faccia i colleghi. Cecilia dimostra a Riccardo che Cassandra, il programma informatico che le ha fornito un collega di Milano, riesce a prevedere le rapine. Lei lo invita a casa sua per lavorare sul programma, ma la serata finisce con un bacio

  • 22.03

    Iodice è nascosto nella villa: la donna di Italo va a riscuotere i soldi che spettavano a lui, e ricatta l’uomo, perché Manzi le ha lasciato una registrazione che lo incastra per gli omicidi e il furto di diamanti

  • 22.05

    Viene interrogato il responsabile dell’invio del messaggio d’allarme bomba in banca: è il signor Grilli, ma voleva solo fare uno scherzo. Ha infatti un alibi di ferro. Giacomo chiede a Riccardo dov’è stato ieri sera, e lui si vanta di aver fatto sesso con Cecilia. Ma lei sente tutto

  • 22.08

    Riccardo e Giacomo seguono Grilli: la rapina l’ha fatta lui assieme a un complice. I poliziotti riescono a fermarli

  • 22.10

    Il medico non può più ospitare Sabatini, gli intima di andarsene.

  • 22.11

    Ardenzi dice a Mauretta che lavorerà con lui. Ma lei vuole andare da Serena, alla sezione minori

  • 22.12

    Roberta è tesa perché non riesce ancora ad avere un bambino

  • 22.13

    Guaraldi suggerisce a Iodice di uccidere Assunta e trovare la registrazione

  • 22.17

    Il programma di Cecilia ha previsto una rapina in una sala scommesse e i poliziotti riescono a sventarla

  • 22.19

    Isa pensa che il suo stalker possa essere un certo Mengoni, colpevole del primo caso di femminicidio che lei ha scoperto anni fa

  • 22.20

    Ardenzi e Roberta vanno da Assunta, l’hanno trovata. Ma prima di loro, c’è Iodice che è andato a farle visita. La donna di Manzi scappa, la Mobile arresta Iodice

  • 22.22

    Sabatini va a nascondersi a casa di Daria. Lei lo fa entrare

  • 22.28

    In commissariato mettono sotto torchio Iodice. Guaraldi si assicura che i diamanti siano stati nascosti. Assunta è scomparsa

  • 22.30

    Daria rimprovera a Sabatini di essere stata un anno sotto inchiesta. Sandro va a trovarla, Claudio le dice di aprire, altrimenti si insospettisce

  • 22.31

    Sandro è molto insospettito, ma va via

  • 22.33

    Roberta va sul luogo di una rissa fra ragazzi insieme a Giacomo. Un ragazzo pakistano è morto per un cazzotto di un altro ragazzo, e il padre di quest’ultimo si infuria con la polizia

  • 22.36

    Daria è succube di Claudio. Lui le chiede di prendere informazioni su Guaraldi e sui movimenti di Ardenzi, ma lei rifiuta

  • 22.37

    Cecilia monitora una struttura comunale della Marina in cui si parla dell’arrivo di un misterioso carico. Nel frattempo Assunta non si trova, mentre Iodice, fascista, è terrorizzato dall’idea di essere abbandonato in carcere dai suoi compagni

  • 22.39

    Una testimone ricostruisce la rissa mortale: quello che ha ucciso il pakistano indossava un giubbotto di pelle

  • 22.41

    Al porto non risultano anomalie, ma Cecilia e Sandro non si fidano e vanno a controllare di persona

  • 22.43

    Dall’autopsia risulta che il ragazzo pakistano è stato massacrato di botte prima di essere ucciso

  • 22.44

    Isa va dal suo fidanzato, ma è molto tesa

  • 22.53

    Probabilmente la rissa è stata una messinscena: il padre e il figlio si sono scambiati i vestiti, e il testimone oculare ha mentito, e confessa che è stato Pietro, il padre, a picchiare il ragazzo pakistano per razzismo

  • 22.57

    Iodice viene trovato morto in prigione

  • 22.59

    C’è effettivamente una truffa nell’ambito della Marina: una nave che risulta affondata da tempo “portava regolarmente” il petrolio a Civitavecchia, ma in realtà non portava nulla, poiché affondata. C’è una grave corruzione nell’ambito

  • 23.01

    Roberta chiede a Giacomo di fare un test della fertilità. Riccardo vede Cecilia in atteggiamenti fin troppo intimi con un altro uomo

  • 23.04

    Isa ha trovato Mengoni, lui si dilegua non appena la vede

  • 23.06

    Sandro dice a Daria che va di fretta perché stanno andando a prendere una testimone che potrebbe incastrare Guaraldi. Lei lo riferisce a Claudio, che si precipita: se la Mobile prende Guaraldi prima di lui, per lui è finita

  • 23.13

    Ardenzi e Sandro trovano Assunta e riescono a portarla con loro. Il fidanzato di Isa la raggiunge, e sembra molto preoccupato. Sul parabrezza della macchina, Isa trova una sua fotografia. Guaraldi sa che Ardenzi ha preso Assunta

  • 23.15

    C’è uno scontro a fuoco fra Sabatini e Guaraldi. Arriva anche la Mobile, ma tutti scappano via. È guerra a tre: Sabatini, Ardenzi, Guaraldi. La puntata finisce

Continuano le avventure di Roberto Ardenzi (Giorgio Tirabassi) impegnato nell’operazione Mafia Capitale. Nella quinta puntata della fiction, in onda mercoledì 11 ottobre 2017 alle 21.15 su Canale 5, la Mobile scopre un caso di malaffare che riguarda la Marina.

Sabatini (Daniele Liotti), seriamente ferito nello scontro a fuoco con Manzi (Claudio Castrogiovanni), e’ ancora in fuga. Ardenzi (Giorgio Tirabassi) sa che l’ex collega si mettera’ presto sulle tracce del loro comune nemico, Guaraldi (Libero di Rienzo), per riprendersi i diamanti e fargliela pagare. Intanto, la Squadra indaga su una rapina in banca, andata a buon fine grazie a un finto allarme bomba.

sq2.png

Continua la sfida a distanza tra Ardenzi (Giorgio Tirabassi) e Sabatini (Daniele Liotti), entrambi alla ricerca di una registrazione compromettente che potrebbe incastrare Guaraldi (Libero di Rienzo). Nel frattempo, mentre Isabella (Valeria Bilello) da’ la caccia al suo misterioso stalker, la Mobile prosegue l’indagine su Mafia Capitale, scoprendo un caso di malaffare che riguarda la Marina.

Squadra Mobile 2, puntata 11 ottobre 2017: come vederlo in streaming

E’ possibile vedere Squadra Mobile 2 in streaming sul sito ufficiale di Mediaset e sull’app scaricabile su tablet e smartphone, mentre da domani sarà possibile vederlo nella sezione Programmi.

Squadra Mobile 2, puntata 11 ottobre: Second screen

Si può commentare Squadra Mobile 2 sulla pagina ufficiale di Facebook e su Twitter, all’account @SquadraMobileTv. L’hashtag è #SquadraMobile2.