X Factor 3: Claudia Mori proverà a farci ricredere. La signora Celentano pronta all’avventura: “Sarò ipercritica”

Il nuovo giudice di X Factor si presenta al mondo degli affamati e dei bisognosi di televisione. Claudia Mori, la signora Celentano, la risposta a Simona Ventura dietro la scrivania più bollente della tv italiana: bocciatissima dai lettori di TvBlog, la manager musicale e televisiva non si lascia scoraggiare dalla freddezza complessiva con cui è

Claudia Mori a X FactorIl nuovo giudice di X Factor si presenta al mondo degli affamati e dei bisognosi di televisione. Claudia Mori, la signora Celentano, la risposta a Simona Ventura dietro la scrivania più bollente della tv italiana: bocciatissima dai lettori di TvBlog, la manager musicale e televisiva non si lascia scoraggiare dalla freddezza complessiva con cui è stata accolta dai fan del talent show di casa Rai e al numero odierno di Tv, Sorrisi e Canzoni rilancia con spirito e coraggio:

“Sarò ipercritica. Non mi sento affatto vecchia e, anzi, io sono una molto più ‘strana’ di quello che potrebbe sembrare. Più imprevedibile”.

Si prevedono scintille. Le principali critiche dei lettori di TvBlog, interrogati davanti all’eventualità di questa scelta, poi rivelatasi effettivamente quella definitiva, vertevano soprattutto sull’età, sulla potenziale sovrapposizione con Mara Maionchi e sulla scarsa attinenza con il panorama televisivo.


In più i sondaggi richiedevano espressamente un volto, se non nuovo, almeno giovane che potesse restituire una scossa elettrica al programma che ormai non costituisce più di certo una novità.

“Le precedenti edizioni del programma le ho viste e ritengo che X Factor sia un talent show ben fatto. Riguardo ai giudici tutti e tre erano perfetti, anche se io ho altre idee circa la valorizzazione di eventuali talenti. Morgan in particolare mi piace molto. E’ grave? Dei cantanti mi erano piaciuti un paio di quelli scartati, oltre ai Bastard Sons of Dioniso“.

Quindi la Mori ribadisce il concetto:

“Sono ipercritica, soprattutto con me stessa, e penso che lo sarò anche con i così detti ‘concorrenti’. Per il loro bene cercherò di essere severa e comprensiva . Poi, chissà. Tutto potrà accadere”.

Infine un commento nel merito che più le è congeniale, cioè il mercato discografico attuale:

“Non credo siano sufficienti i talent show per risolvere le sorti della discografia. Ci vuole ben altro. Non è la mancanza di talenti o di cantanti la causa della crisi che oggi è drammatica. La discografia va male da tanto tempo e la responsabilità maggiore ce l’hanno proprio i discografici, per la ‘cecità’ imprenditoriale, a partire dal loro approccio con la Rete. Non hanno mai investito e considerato quanto fosse importante questa cultura popolare”.

Ecco, francamente queste ci sembrano parole sante.

Ultime notizie su X Factor

Tutto su X Factor →