50 modi per far fuori papà, Il filmino dei Facchinetti “che twittano solo i parenti”

Dopo i 101 modi di perdere un game show, Facchinetti ne inventa 50 per far fuori papà (e tornare su Rai2)

C’è solo un modo per non stroncare gratuitamente 50 modi per far fuori papà: cominciare a recensire il format senza farsi condizionare dai suoi protagonisti.

Ora, mandare due soli concorrenti in viaggio per due ore – dopo intere edizioni di genitori e figli a Pechino Express integrati in un cast più ampio – è già un concept che si preannuncia monocorde. Abbiamo visto Venditti jr scazzare con mamma Izzo e i Ciavarro, invece, uniti come due migliori amici.

Sarebbe stato più sensato fare i 50 modi per far fuori il mio nemico, mandando nel deserto del Sahara Tina e Gemma, Alba Parietti e Selvaggia o, se proprio volevano sparigliare col Dna, i fratelli Muccino.

Invece 50 modi per far fuori papà non è né innovativo né sperimentale. E’ semplicemente economico. Un numero zero di cui non si sentiva il bisogno.

Insomma, poste le riserve verso il format in sé, averlo affidato ai Facchinetti è stato il colpo di grazia. Sul loro rapporto fatto di privilegi filiali e assenze paterne si è detto e postato di tutto. La colpa è di Francesco, che non si tiene un cecio in social e – pur di fare il giudice di un talent – ha pure diviso la poltrona col celebre papà.

Insomma, non c’è niente che Francesco e Roby non abbiano fatto insieme in tv per compensare i sensi di colpa del papà, persino Sanremo. In compenso c’era una cosa che nella vita da soli non avevano mai fatto: una vacanza. E Dj Francesco che fa? Anziché godersi la pensione del papà in assoluta privacy ci sbatte il Filmino del viaggio che non hanno mai fatto – roba da rimpiangere il Film privato di Paola & Raz – in prima serata su Rai2.

Per tutta la sera ti chiedi se se la stia vivendo davvero quell’emozione, visto che pensa solo a filmarla. Persino Roby recita la parte della vittima sacrificale, quando sa bene che dormirà al calduccio alla fine delle riprese. Alla fine ti chiedi che senso abbia creare finta suspense sulla loro solitudine in mezzo al nulla, quando ci sono una troupe e un copione che li inseguono.

Il loro viaggio in Lapponia è stato un promo in rotazione per un’ora e mezza, una prima tv che sembrava già una replica – per come Facchinetti l’ha promozionata in ogni dove – e, soprattutto, un evento a misura di scuderia. Se un tempo c’erano i programmi che guardavano solo i parenti, oggi ci sono quelli che twittano solo i parenti (e le webstar di agenzia).

Martedì 25 aprile alle ore 21.20 arriva in esclusiva assoluta su Rai2 50 modi per far fuori papà, il docu reality prodotto da Rai2 e realizzato da Toro, che racconta il pazzo viaggio a sorpresa che Francesco Facchinetti, cantante, deejay e oggi imprenditore digitale (come conduttore è reduce dalla sospensione per bassi ascolti di Eccezionale veramente), ha organizzato per suo padre Roby, tastierista e voce dei mitici Pooh, ignaro delle modalità e della meta finale. Scenario di questa rocambolesca avventura è la Lapponia con le sue foreste incontaminate, le desolate lande innevate e temperature al limite della sopportazione.

Adattamento italiano del format internazionale 50 Ways to kill your mammy (saltato in Italia con i Bastianich, da qui i Facchinetti), il programma si apre con una precisa dichiarazione di intenti di Francesco: “rapire” per qualche giorno suo padre e “godersi” finalmente insieme il primo viaggio da soli della loro vita.

Entrambi infatti, raccontano con rimpianto di aver avuto poco tempo da passare insieme: Roby confessa di aver trascurato in passato Francesco perché i Pooh erano una macchina impegnativa che pretendeva dedizione quasi totale. Francesco ci conferma la mancanza del padre e a questo proposito svela la vera motivazione del viaggio:

“Mio padre ha dedicato la maggior parte del tempo ai Pooh, ora che è pensionato voglio godermelo io, voglio provare con lui quelle emozioni che mi sono mancate da bambino. Lo porto in Finlandia per vedere insieme ai Lapponi l’aurora boreale!”

Ma il viaggio che ha in mente Francesco sarà tutto fuorché un tranquillo week end con papà: Francesco infatti ha preparato lungo il percorso una serie di sfide, ma anche di scherzi e imprevisti, che metteranno a dura prova la pazienza dell’ordinatissimo e meticoloso Roby. Tra rocamboleschi siparietti e grazie all’aiuto della popolazione locale, vedremo “la strana coppia” cimentarsi nelle tipiche attività lapponi come guidare la slitta trainata da cani, pescare scavando nella crosta ghiacciata, radunare greggi di renne, dormire tra i ghiacci nella “teepee”, la tradizionale tenda lappone, ma anche attività ricreative come la gara di fatbikes, biciclette speciali per la pedalata su ghiaccio.

Un viaggio che ci farà scoprire i paesaggi più suggestivi e selvaggi d’Europa, ma soprattutto ci mostrerà i lati inediti, i momenti più esilaranti, ma anche quelli più teneri ed intimi del rapporto che unisce padre e figlio (pur già ampiamente sviscerato nella loro co-giuria a The Voice).

50 modi per far fuori papà | Dove vederlo in tv e in streaming

Il reality è in onda su Rai2 dalle 21.20 e in diretta streaming sul browser-app Rai Play.

50 modi per far fuori papà | Second Screen

Trattandosi di una puntata pilota non ci sono pagine o profili social dedicati. A commentarlo saranno sicuramente gli account social della Rai.


Ultime notizie su Francesco Facchinetti

Tutto su Francesco Facchinetti →