American Horror Story, la settima stagione sarà sulle elezioni. Darren Criss in Versace: American Crime Story

Tema elettorale per la settima stagione di American Horror Story. Darren Criss e Edgar Ramirez in Versace: American Crime Story

Ryan Murphy svela in modo totalmente inaspettato il tema della settima stagione di American Horror Story: le elezioni. Un tema caldo e molto sentito dagli americani, vista la netta spaccatura interna e la figura di Donald Trump.

Smentito quanto si sospettava lo scorso novembre a ridosso della conclusione della sesta stagione, American Horror Story: Roanoke, quando dopo un teaser "acquatico" abbiamo tutti iniziato a sospettare che la settima stagione potesse essere legata ad ambientazioni marine, ma che si lega a quanto detto un mese da Murphy che aveva definito la prossima stagione "moderna". Invece durante la promozione della sua prossima creatura Feud in partenza il 5 marzo su FX, Ryan Murphy ha rivelato che la settima stagione di American Horror Story sarà legata alle recenti elezioni americane. La cornice dell'annuncio è stata il Watch Wat Happens Live con Andy Cohen rimasto anche lui sorpreso dall'inaspettata rivelazione, come si può vedere nel video in apertura.

Beh, non ho ancora un titolo ma la stagione che inizieremo a girare a giugno sarà sulle recenti elezioni. Penso che sarà un tema interessante per molte persone"

Ha risposto Ryan Murphy alla domanda del presentatore, che ha avuto la prontezza di chiedere se ci sarà un personaggio basato su Donald Trump, ricevendo un laconico "Maybe" "Forse" da Murphy. Per quello che sappiamo al momento la settima stagione di American Horror Story vedrà ancora nel cast Sarah Paulson e Evan Peters. Paulson che è confermata anche nella quarta stagione di American Crime Story che come ha recentemente confermato Murphy sarà incentrata sullo scandalo Lewinsky-Clinton.

american-horror-story.jpg

Insomma una deriva "politica" per Murphy, con la settima stagione di American Horror Story "presidenziale" che inizieranno a girare a giugno e vedremo probabilmente ad ottobre. La curiosità adesso si sposta tutta sul cast e sui primi teaser trailer che saranno rilasciati ma è indubbio che dopo una stagione tenuta segreta, come la sesta, e in attesa del crossover tra Coven e Murder House che potrebbe essere al centro dell'ottava stagione, Ryan Murphy punta a stupire con l'attualità.

Versace: American Crime Story


darren-criss-intervista-blogo-giffoni-2015.jpg

Arrivano le prime notizie di casting per la terza stagione di American Crime Story che vedrà al centro l'omicidio di Versace e si intitolerà "Versace: American Crime Story". Edgar Ramirez e Darren Criss saranno rispettivamente Gianni Versace e il suo assassino Andrew Cunanan. Versace racconterà lo scioccante omicidio di Gianni Versace (Ramirez) avvenuto nel luglio del 1997 sulle scale della sua villa di Miami, per mano del serial killer sociopatico Andrew Cunanan (Criss) che otto giorni dopo si uccise a bordo di una casa galleggiante quando la polizia era ormai prossima ad arrestarlo. Versace fu la sua quinta e ultima vittima.

Prodotto da Fox 21 per FX, Versace è tratto da Vulgar Favors scritto dalla giornalista di Vanity Fair Maureen Orth. Tom Rob Smith (London Spy) si sta occupando della sceneggiatura dei primi due episodi e di altri nel corso della stagione, con Murphy che dirigerà il primo episodio. La produzione di Versace inizierà il mese prossimo a Los Angeles e sarà probabilmente completata prima dell'inizio della lavorazione di Katrina: American Crime Story, che andrà però in onda per prima, diventando di fatto la seconda stagione di American Crime Story. Secondo quanto anticipato entrambe dovrebbero arrivare nel 2018

  • shares
  • Mail