UnReal, su Rai 4 la seconda stagione, nuovo corteggiatore ma stesse dinamiche nel mondo di Everlasting

Arriva in prima tv assoluta su Rai 4 la seconda stagione di UnReal, serie tv di Lifetime che porta lo spettatore nel dietro le quinte di un dating show

Tornano Quinn e Rachel, torna lo show che mette a nudo i meccanismi dei dating show. Arriva su Rai 4 UnReal, con la seconda stagione in onda in prima tv assoluta, da questa sera domenica 4 dicembre alle 23:10.

Dopo la prima stagione andata in onda la scorsa estate in prima serata, Rai 4 decide di portare la seconda stagione in prima tv assoluta di UnReal ma spostandola in seconda serata a partire dalle 23:10 con due episodi a settimana. UnReal è la serie tv di Lifetime che racconta un dating show concentrando l’attenzione su tutto quello che succede nel dietro le quinte della produzione, dalla ricerca del corteggiatore, fino alle dinamiche utili a provare litigi e amori, senza dimenticare il montaggio che modifica la realtà. Menti manipolatrici di Everlasting, questo il titolo del reality plasmato sull’americano The Bachelor, sono Quinn e Rachel interpretate da Constance Zimmer e Shiri Appleby.

Dopo gli eventi della prima stagione, tra un suicidio provocato e matrimoni mancati, Quinn e Rachel sono sempre più al timone dello show, ma la rivalità tra le due non ci metterà troppo tempo per esplodere, nonostante provino in tutti i modi a collaborare. Come modificare uno show praticamente sempre uguale a se stesso? è questa la domanda da cui parte la seconda stagione di UnReal e la scelta “rivoluzionaria” di Quinn e Rachel è proporre al network che trasmette Everlasting un corteggiatore nero, Darius Beck (B.J.Britt) un giocatore di football che deve rilanciare la propria immagine.

Cambiato il corteggiatore e ovviamente tutte le ragazze pronte a conquistarlo, i fan della prima stagione di UnReal potranno rivedere anche il corteggiatore della prima stagione, Adam Cromwell (Freddie Stroma) che tornerà come guest star in un episodio. Non sarà tutto facile ovviamente per Quinn e Rachel e quando inizieranno ad emergere le prime crepe nel rapporto tra le due, la rete invierà un nuovo autore Coleman Wasserman (Michael Rady) che cercherà di portare uno sguardo inedito sul mondo dei reality ma finirà invischiato nelle solite dinamiche tra membri del cast. Tra le new entry di stagione da segnalare Ioan Gruffudd (John Booth) miliardario proprietario del network che manda in onda Everlasting, il finto reality al centro di UnReal.

Se la prima stagione aveva stupito per il cinismo e la sagacia con cui viene raccontato il dietro le quinte di un dating show, svelandone i meccanismi contorti, le rivalità nascoste e soprattutto quanto ben poco abbia di “realtà” un reality show, la seconda stagione si adagia sul successo della prima e sulla novità del corteggiatore afro-americano. Una seconda stagione di UnReal che probabilmente risente dei cambiamenti subiti dietro le quinte con una nuova showrunner Carol Barbee, arrivata in corsa per affiancare il creatore della serie Marti Noxon e poi ritrovatasi da sola dopo l’addio di Noxon. UnReal ha così perso la spinta innovativa e la vena più pungente del primo anno, la seconda stagione ha finito per riprodurre situazioni già viste, introducendo personaggi la cui unica funzione era ingrossare la storia di puntata piuttosto che entrare in pianta stabile nella serie.

Una seconda stagione da considerare di passaggio, in vista di una terza stagione le cui riprese inizieranno a febbraio, che vedrà l’arrivo di una nuova showrunner Stacy Rukeyser e soprattutto la presenza di una corteggiatrice donna ribaltando la formula classica di questa tipologia di dating show.

Riuscirà l’innovazione a dare forza anche ad UnReal? Intanto l’appuntamento da non perdere con la seconda stagione è su Rai 4 la domenica alle 23:10.