Stranger Things, tre nuovi personaggi nella seconda stagione. I Duffer parlano del “movimento” #JusticeForBarb

Jimmy Fallon ha celebrato il successo della serie tv di Netflix con una parodia legata al personaggio di Barb

Attenzione l’articolo potrebbe contenere Spoiler sulla prima stagione di Stranger Things

Sono passati solo pochi giorni dalla notizia ufficiale del rinnovo di Stranger Things ma, come era evidente dalle prime indiscrezioni dei fratelli Matt e Ross Duffer, i lavori per la seconda stagione da 9 episodi procedono spediti. Al punto che, essendo la nuova stagione attesa per il prossimo anno su Netflix, la produzione sarebbe già in cerca degli attori che dovranno interpretare tre nuovi personaggi in arrivo in Stranger Things.

Secondo quanto riportato da TvLine che avrebbe avuto indiscrezioni sui nuovi personaggi in arrivo nella serie Netflix, uno di questi si chiamerà Max e sarà una ragazza tra i 12 e i 14 anni, tosta e sicura di se che per come si comporta sembra più un maschio che una femmina. Il suo mezzo di trasporto preferito non sarà la bicicletta come i quattro protagonisti Mike, Dustin, Lucas e Will, ma uno skateboard. Andando a rivedere il video annuncio del rinnovo, tra i titoli presenti c’è anche MadMax che a questo punto potrebbe non essere una coincidenza. Alla luce delle dichiarazioni dei Duffer, secondo cui il futuro di Eleven è ancora in sospeso, al contrario degli altri personaggi che sicuramente torneranno nella seconda stagione, l’arrivo di Max sarà da interpretare come la sua sostituta?

Gli altri due personaggi saranno invece Billy, il muscoloso fratello di Max, strafottente e alla guida di una Camaro e Roman, un personaggio sulla trentina di cui non è stato ancora definito il sesso, ma che è un personaggio che ha sofferto una grave perdita quando era ancora piccolo e fin da allora è in cerca di vendetta. La seconda stagione di Stranger Things sarà ambientata nel 1984, come anticipato fin dal video annuncio del rinnovo.

Un personaggio che sicuramente non tornerà nella seconda stagione, ma di cui si parla molto on line e non solo, è quello di Barb, interpretato da Shannon Purser, la migliore amica di Nancy (Natalia Dyer) che viene uccisa dal mostro della serie. In rete è partita una campagna #JusticeForBarb per dare giustizia a un personaggio che secondo i fan della serie è stata, completamente dimenticata, sacrificata ai fini della storia e poi abbandonata. Un aspetto curioso nato dal successo della serie, reso evidente anche dalla parodia fatta da Jimmy Fallon durante il suo Tonight Show in cui gioca proprio sul personaggio di Barb.

Sul tema sono intervenuti anche i creatori di Stranger Things i fratelli Duffer, che si sono detti vicini ai fan ma, come ha spiegato Ross Duffer:

Ci devono essere delle morti per mantenere alte le aspettative. E’ un pò quello che George R.R. Martin (autore di Game of Thrones, ndr) fa molto bene, cercare di mantenere lo spettatore sempre in tensione perchè non sa chi sopravviverà. Una cosa che vogliamo continuare.

Gli autori hanno poi voluto difendere i genitori di Barb, accusati di disinteresse da parte dei fan della serie, perchè è stata una loro precisa scelta: “Abbiamo deciso di non aprire quella porta e non seguire i genitori di Barb perchè ci volevamo concentrare sul gruppo principale di personaggi” ha spiegato Matt Duffer.

I Duffer hanno poi simpaticamente confermato l’altra stramba teoria nata in rete, ovvero che Steve (Joe Keery) è il padre di Jean-Ralphio Saperstein di Parks and Recreation, personaggio interpretato da Ben Schwartz, vista la somiglianza tra i due attori.

Ultime notizie su Stranger Things

Tutto su Stranger Things →