Bojack Horseman, Will Arnett a Blogo: "Netflix? Non iscrivetevi, c'è troppo intrattenimento!" (video)

Will Arnett ha parlato a Blogo di Bojack Horseman, ma anche del motivo per cui gli italiani dovrebbero iscriversi a Netflix, scherzando sulla presenza di contenuti originali

Non solo serie tv con attori in carne ed ossa per Netflix in Italia: tra le produzioni originali del colosso americano, infatti, c'è anche Bojack Horseman, cartone animato il cui protagonista è doppiato da Will Arnett. Presente a Milano, Blogo gli ha chiesto di raccontare chi sia il suo personaggio.

Inoltre, l'attore ha scherzato sulla convenienza di sottoscrivere un abbonamento a Netflix ed ha spiegato a che punto è la lavorazione della quinta stagione di Arrested Development.

Sei il protagonista di questo cartoon. Cosa puoi dirci di Bojack?

“E' un cavallo, protagonista di una sit-com degli anni Novanta di successo. Ed ora, dieci/quindici anni dopo, si ritrova ad un bivio della sua vita: vuole scrivere delle memorie, vuole tornare ad essere importante, deve capire come fare. Noi seguiamo il suo viaggio”.

Will Arnett

E' come se The Comeback incontrasse South Park...

“Sì, l'ho già sentito... Forse è più I Simpson che incontra The Comeback che incontra 'Gente Comune'. Incontra un sacco di persone.”

Ti sei ispirato a qualcuno dei tuoi colleghi di Hollywood per interpretare Bojack?

Jason Bateman (anche lui nel cast di Arrested Development, ndr).”

Lo sa?

“Adesso sì.”

Questa serie fa parte di Netflix. Perchè gli italiani dovrebbero sottoscrivere un abbonamento a Netflix?

“Gli italiani non dovrebbero sottoscrivere un abbonamento a Netflix, perchè c'è troppo intrattenimento! Si divertirebbero troppo, quindi gli direi di non farlo, perchè dovrebbero vedere un sacco di serie tv originali fantastiche, le loro serie tv del passato preferite, film... Non fatelo! E' terribile, no? Onestamente, credo che gli italiani oggi si iscriveranno a Netflix -a proposito, se vuoi iscriverti adesso, dammi la tua carta di credito e ti sottoscrivo l'abbonamento- e, siamo a metà ottobre... Per Natale si domanderanno come hanno fatto a farne a meno. Davvero, è una grande esperienza.”

Se Bojack fosse qui in Italia, dove andrebbe, chi incontrerebbe?

“Probabilmente andrebbe in un bar, si ubriacherebbe, ci proverebbe con le ragazze... Ma intendevi Bojack o me?”

Bojack!

“Ah, beh farebbe le stesse cose... Probabilmente andrebbe in centro ad una piazza ed inizierebbe ad urlare il suo nome ... Ha bisogno di essere apprezzato.”

Cosa puoi dirci sulla quinta stagione di Arrested Development, ci state lavorando?

“Sì, non c'è una data, è molto difficile parlarne, stiamo cercando di capire come realizzarlo, non voglio dire troppo perchè non voglio deludere le persone che vogliono che torni, poi potrebbero dire 'Ehi avevi detto così e invece...'. Ma è qualcosa a cui stiamo lavorando”.

  • shares
  • Mail