Sky, canali Mediaset criptati dall'8 settembre: Sky Uno sul 105, Fox sul 106, un "nuovo canale" sul 104

Sky sta promuovendo la Digital Key con un nuovo spot.

sky-mediaset-canali-criptati.jpg

Al contrario di quanto dichiarato da Mediaset, Canale 5, Italia 1 e Rete 4 saranno oscurati su Sky a partire da domani, martedì 8 settembre 2015.

La sostanza, però, non cambia: a causa del mancato accordo con Sky per i diritti di ritrasmissione, Mediaset ha deciso di criptare i propri canali e di non renderli visibili attraverso il decoder di Sky. L'unico modo per vedere i canali Mediaset via satellite diventerà Tivùsat.

Sky, invece, prevedibilmente, è corsa ai ripari, confezionando velocemente uno spot con il quale è tornata a promuovere la Digital Key. Esclusi i possessori del nuovo decoder (che hanno la Digital Key integrata), quindi, dovrebbero essere ancora molti, i potenziali abbonati Sky che possono ovviare al "dispetto" di Mediaset nei confronti di Sky, acquistando semplicemente la Digital Key che, come già sappiamo, permette di continuare a vedere i canali Mediaset dal canale 5004 in poi e di registrare i programmi con MySky.

Sky sta anche riorganizzando il bouquet per quanto i canali lasciati liberi da Mediaset. Ieri, durante alcuni programmi andati in onda su Sky, sono stati ufficializzati i passaggi di Sky Uno al canale 105 e di Fox al canale 106. Per quanto riguarda il tasto 104, invece, è stato annunciato semplicemente un "nuovo canale" ma, come già riportato in un precedente post, Rai 4 è pronta per sbarcare ufficialmente su Sky.

Domani, scopriremo le sorti del canale 108, lasciato libero da Sky Uno, e del canale 109, che dovrebbe essere lasciato libero da Sky Uno+1, in procinto di passare proprio al 108.

Sky, i canali Mediaset saranno criptati dal 7 settembre 2015

mediaset-sky.jpg

Chi è abituato a vedere i principali canali Mediaset tramite il decoder Sky e a registrare i programmi di Canale 5, Italia 1 e Rete 4 attraverso il comodo My Sky, da lunedì 7 settembre 2015, avrà una spiacevole sorpresa. Anticipiamo subito che non si tratta di nulla di "drammatico" anche perché la contromisura da prendere è evidente e facile da prevedere.

La notizia, però, va riportata: tra due settimane, i canali Mediaset non saranno più visibili via satellite attraverso il decoder Sky. In questi giorni, chi regolarmente guarda la programmazione Mediaset tramite Sky, durante la pubblicità, ha potuto leggere questo avviso:

AVVISO IMPORTANTE
DAL 7 SETTEMBRE I CANALI MEDIASET NON SARANNO PIU' VISIBILI VIA SATELLITE SU SKY.
In assenza di accordi con Sky per l'uso dei contenuti Mediaset, dal 7 settembre, Canale Cinque, Italia Uno e Rete Quattro saranno visibili solo sul digitale terrestre e sul satellite con TivùSat. Gratuitamente.

Sul sito ProgrammiSat.it, si arriva al nocciolo della questione, a dire il vero già ampiamente nota da molto tempo, precisamente dopo la delibera dell'Agcom che ha permesso alla Rai di chiedere a Sky un risarcimento per i diritti di ritrasmissione.

Anche Mediaset ha battuto cassa a Sky affinché quest'ultimo potesse continuare a trasmettere i suoi canali ma il tentativo per trovare un accordo non è andato a buon fine:

Il segnale satellitare emesso da Mediaset è protetto dalle leggi sul diritto d'autore. Poiché Mediaset è un network commerciale e per le sue trasmissioni free affronta notevoli costi e investimenti senza chiedere nulla al pubblico dei telespettatori, non può consentire che altri operatori continuino a utilizzare tale segnale senza pagare nulla. Mediaset ha provato quindi a raggiungere accordi, ma questo non è stato possibile.

Per continuare a guardare i canali Mediaset via satellite, quindi, l'unica opzione sarà TivùSat che permetterà ai telespettatori di vedere gratuitamente anche gli altri cinque canali tematici Mediaset (Iris, La5, Top Crime, Mediaset Italia 2 ed Extra).

E' ovvio che questa vicenda non è altro che un nuovo capitolo della disputa tra Mediaset e Sky. In questo caso, però, la mossa di Mediaset non appare così scaltra.

Come già anticipato ad inizio articolo, per gli abbonati Sky con la Digital Key non cambierà assolutamente nulla. Quest'ultimi potranno tranquillamente continuare a vedere Mediaset con il decoder (dal canale 5000 in poi) e, di conseguenza, continuare a registrare programmi con il My Sky.

Più che un dispetto, quindi, sembra quasi un favore a Sky, considerando che chi non ha avvertito finora la necessità di comperare la Sky Digital Key potrebbe essere portato a farlo.

Il rischio che Mediaset possa perdere una piccola fetta di pubblico, inoltre, è considerevole. Una conferma indiretta è ricavabile dalle parole di Federico Di Chio, direttore marketing Mediaset:

I contenuti della tv in chiaro sono imprescindibili per Sky. Un abbonato, quando accende il decoder, nel 50% dei casi va direttamente su un canale della tv free.

Chi dissente, potrà affermare che non è certo uno sforzo massacrante premere un tasto del telecomando e passare da Sky al digitale terrestre.

Sulle abitudini del telespettatore, però, si potrebbe aprire un discorso infinito.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: