Madre, aiutami - terza puntata del 7 febbraio 2014: riassunto e foto

Suor Germana viene sollevata dal suo incarico come superiora e decide di lasciare il convento per indagare e trovare suor Maria. Suor Vera scopre di essere sieropositiva.


Madre, aiutami terza puntata del 7 febbraio 2014 foto

Madre, aiutami - terza puntata

Una notte un uomo si introduce nel convento con lo scopo di rapire la piccola Mikila (Sylvia Sali), ma viene sorpreso dall'anziana suor Giuseppina, che nello scontro con l'intruso ha la peggio, finendo giù dalle scale e rimanendo uccisa. Se in un primo momento tutte le consorelle pensano a una disgrazia, suor Germana (Virna Lisi) si convince che si tratti di un delitto, e Mikila - che ha assistito alla scena - lo conferma.

La polizia indaga, e sul posto interviene anche Lucia Cimeca (Vanessa Gravina), il magistrato che si occupa della strage in Congo. Quest'ultima, nel frattempo, si scopre innamorata del giornalista Oscar Freddi (Alessio Di Clemente), che è in ospedale, anche se fuori pericolo, e le ha raccontato che qualcuno ha cercato di ucciderlo.

Suor Vera (Mary Petruolo, qui la nostra intervista), spaventata da quanto accaduto in convento, decide di andare a casa da suo padre e fermarsi lì a dormire. Là, mentre è sola, viene però raggiunta da Matteo (Emanuele Bosi, qui la nostra intervista), che le mette una pulce nell'orecchio: suo padre potrebbe essere coinvolto nella strage in Congo, visto che ha degli affari in zona. La ragazza è sconvolta e non riesce a credere a una simile atrocità.

Madre, aiutami terza puntata del 7 febbraio 2014 foto

Intanto scopriamo che Sofia (Elisabetta Pellini, qui la nostra intervista) è incinta di Luca (Alessio Vassallo, qui la nostra intervista), ma lui non ne vuole sapere e le dice di abortire quanto prima.

Vera affronta il padre, dopo averne parlato anche con suor Germana, ma l'uomo nega di avere a che fare con quanto accaduto in Africa.

La morte di suor Giuseppina porta il vescovo ad intervenire e a togliere a suor Germana la direzione del convento, affidandola a suor Patrizia (Agnese Nano), una di quelle che si sono sempre lamentate della gestione di suor Germana. Ma la cosa peggiore è che la piccola Mikila viene segnalata ai servizi sociali affinché venga portata via dal convento e messa in un istituto. La madre superiora cerca di opporsi e affronta il vescovo, senza alcun risultato.

Madre, aiutami terza puntata del 7 febbraio 2014 foto

Trovando conforto in padre Giovanni (Giancarlo Previati), suo Germana capisce di dover agire, di dover scoprire la verità e di dover trovare suor Maria (Pamela Saino). La giovane suora è tenuta prigioniera in un convento in Umbria, nonostante stia male e la sua gravidanza a rischio. Gli uomini che la controllano le dicono che sarà libera quando restituirà la chiavetta rubata a Dominus.

Suor Germana, lasciato il convento e indossati abiti civili, prima porta via Mikila dall'istituto in cui ha trovato accoglienza, poi si nasconde in palestra dal fratello. Ma gli uomini di Dominus sono sulle sue tracce. E quando Germana lascia quel posto, i mercenari si presentano lì e torturano il fratello per sapere dove si trovino la suora e la bambina.

Madre, aiutami terza puntata del 7 febbraio 2014 foto

Intanto il professor Molnar (Rodolfo Bianchi), capito di essere stato incastrato da qualcuno, forse dallo stesso Luca, per la storia del Congo, medita il suicidio. Ma cambia idea quando Sofia gli rivela di essere incinta, nascondendo ovviamente la paternità del bambino che porta in grembo. L'uomo ne è felice e capisce che deve fare qualcosa per discolparsi, soprattutto agli occhi della figlia. Così va dalla pm e racconta tutto quello che sa sui traffici e sui soldi sporchi che ruotano attorno all'azienda di legnami, e che lui ha appena scoperto.

Matteo, sempre più innamorato di suor Vera, cerca di trovare uno spazio nella vita della giovane. Ma lei ha altro a cui pensare: scopre infatti di essere seriopositiva, dopo un contagio avvenuto in Congo per salvare dei bambini feriti da una mina.

Madre, aiutami terza puntata del 7 febbraio 2014 foto

Oscar riceve in ospedale una minaccia chiara: qualcuno lancia un proiettile dentro la sua stanza. Quando il giornalista viene dimesso trova ad aspettarlo Lucia, che lo accompagna nella sua casa al mare, e lì tra i due scoppia la passione.

Suor Germana e Mikila sono dirette in Umbria per trovare suor Maria, che sta sempre peggio, e arrivano in un misterioso convento. Anche Matteo e Vera sono diretti lì. Riusciranno a trovare Maria?

Madre, aiutami terza puntata del 7 febbraio 2014 foto

  • shares
  • +1
  • Mail