Little Big Show, i baby-talent diventano animali da salotto. E Cannavacciuolo salva la serata

Little Big Show ritorna al talent kids senza giuria e senza gara: ospiti della prima puntata Mike Tyson e Antonino Cannavacciuolo

Altro che alibi di 'recita all'oratorio' e 'niente gara, niente competizione da talent'. Non mi risulta, caro zio Gerry, che al saggio di scuola di fine anno ci sia mai stata l'intervista sul divanetto e il proprio nome a caratteri cubitali sparato sul ledwall.

Così Little Big Show sforna nuovi telemostri mascherati da bambini portentosi. La differenza è che il baby-fenomeno da talent, spesso esaltato oltremisura dalla giuria di turno, si è trasformato, in questo caso, in un animale da salotto. E il puerile egocentrismo tipico della sua età gli fa guadagnare un'ospitata televisiva da vero divo.

Abbiamo visto bambini scimmiottare ancora i grandi, alle prese con prove spericolate o mezzi di trasporto rombanti. Oppure avvalersi della collaborazione di un idolo come Mike Tyson. Della serie, quando in tv non duettano con l'Annalisa di turno, lanciano messaggi persino più pericolosi.

Uno dei momenti più imbarazzanti è stato, poi, quello che ha visto un "piccolo protagonista" ballare Single Ladies (l'effetto baby-freak era dietro l'angolo). Per non parlare di chi, a soli 3 anni, si è vantato di conoscere tutte le macchine facendo un sacco di pubblicità occulta. La sensazione è che ogni abilità del ragazzino di turno sia stata prescelta per la sua spendibilità commerciale più che per il suo ritorno valoriale.

Gerry ha fatto quel che poteva per ripulire il tutto, ma Little Big Show è rimasto un'americanata fredda, spoglia nella scenografia e manchevole di un collante narrativo immediatamente identificabile e piacevole da seguire.

Non è un talent, non è un varietà, non è un talk. E' un programma montato male (e che fa malamente montare la testa, ancora una volta, ai suoi bimbi).

Il solo a sopravvivere ai ripetuti messaggi non educativi lanciati dalla prima puntata è Antonino Cannavacciuolo. Lo chef infatti non è venuto per cucinare, bensì per prestarsi a un siparietto leggero sulla smorfia napoletana. La sua accoppiata con Scotti ha salvato la serata.

  • 21.30

    Si comincia in maniera molto minimalista (e con vistosi tagli del montaggio). Gerry presenta la prima partecipante, Mia, appassionata di kick boxing nonostante la sua giovanissima età e il suo sesso. Mia dice di voler battere un record personale al sacco. Ma mica è lo Show dei Record!

  • 21.35

    Non voler fare un talent e poi invitare Mike Tyson??? Gerry stesso ammette: "Ho paura, se no me mena".

  • 21.39

    Tyson presentato come "the best" da una baby traduttrice. Gerry gli fa delle domande piuttosto banalotte. Poi aggiunge: "Bisogna capire un uomo che ha capito di aver sbagliato e si è pentito e adesso può stare tra di noi come uno che ha tanto da insegnare".

  • 21.45

    Jacopo, tre anni, si vanta del suo talento: "So riconoscere tutte le macchine". E così le nomina una ad una in stile pubblicità occulta.

  • 22.00

    Balang, direttamente dalle Filippine, è un campione di zumba. E l'effetto monstre è in agguato anche qui. Si vanta di essere andato nello show americano di Ellen.

  • 22.09

    Un ragazzino che balla Single ladies nell'ovazione generale, emulando i videoclip, è una delle cose più inaccettabili trasmesse nel 2016.

  • 22.20

    Michele, accompagnato da Martina, è un biker spericolato e Gerry si diverte a fare le facce quando decide di "passare sul suo corpo".

  • 22.32

    Ryusei è un campione giapponese di arti marziali. Altro scimmiottamento in agguato.

  • 22.39

    Jason è appassionato di supereroi e si presenta come "forzuto". Lo racconta a Gerry sul divanetto nella parte talk del programma, interminabile.

  • 22.46

    Mike Tyson fa il valletto di Jason guidando la macchina da lui trasportata.

  • 22.56

    Titus è un cestista. Il suo nome a caratteri cubitali fa parte della recita da oratorio di cui parlava Gerry? Qui c'è divismo in piena regola.

  • 23.00

    Lorenzo porta i capelli lunghissimi. Non li taglia da quando ha 5 anni. La sua abilità? Riconoscere i politici. Suo padre era un politico: "Lo conoscevano in 4, io, mio nonno, mia nonna e mia mamma". Le sue politiche preferite: "Raggi, Boschi e la Carfagna". Lo stesso Gerry si tradisce quando congeda Lorenzo: "Sembra un cantante rock". Quanto baby-divismo mascherato.

  • 23.21

    Cecilia è una piccola campionessa di minimoto. Riceve per l'occasione un rvm-sorpresa dal suo idolo Valentino Rossi.

  • 23.26

    Momento autoreferenzialità di Gerry che si rivede alle prese con la minimoto a Paperissima.

  • 23.29

    Il napoletano Daniel viene introdotto in studio in una tipica scenetta partenopea... con tanto di Cannavacciuolo ospite. La sua abilità? Sapere cosa simboleggiano tutti i numeri della smorfia. Questo è il momento più simpatico della serata.

  • 23.36

    Diana & Angel sono abili in calcoli matematici.

scotti cannavacciuolo
Debutta martedì 13 dicembre, in prima serata su Canale 5, Little Big Show, il nuovo programma di Gerry Scotti.

Protagonisti del nuovo talent kids prodotto da Endemol Shine Italy bambini (tra i 4 e i 12 anni) dotati di un talento fuori dal comune nelle discipline più disparate: sportive, artistiche, scientifiche e culturali.

Aspetto fondamentale è che a Little Big Show non ci saranno né vincitori né vinti. Le esibizioni, infatti, non verranno giudicate e non sarà presente alcuna giuria.

Perfetto mix tra talent, talk e comedy show, senza l’ansia della competizione, Little Big Show è un programma che riuscirà a riunire davanti alla tv tutta la famiglia.

I piccoli sorprenderanno il pubblico con le loro performance incredibili e con la loro simpatia. Prima di ogni esibizione lo zio Gerry farà accomodare i giovani talentuosi su un grande divano per fare una divertente chiacchierata e conoscerli meglio.

Little Big Show, gli ospiti della prima puntata

Nel corso delle puntate interverranno molti ospiti. Nel primo appuntamento saranno in studio: l’ex campione del mondo dei pesi massimi Mike Tyson e lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo.

Little Big Show, il format internazionale

Tratto dal format della Warner dal titolo Little Big Shots (di cui Endemol Shine Italy ha acquisito i diritti per l’Italia), il programma è stato un grande successo negli Stati Uniti su NBC dove, condotto dallo showman Steve Harvey, ha raggiunto fino a 15 milioni di telespettatori, e dove tornerà in onda nel 2017 con la seconda serie.

Il format è già stato trasmesso anche in Belgio e in Colombia, mentre a gennaio 2017 debutterà in Inghilterra. Inoltre, è stato commissionato in Spagna, Germania, Grecia e Filippine.

Little Big Show, dove vederlo

Little Big Show è in onda su Canale5 a partire dalle 21.20 circa e in diretta streaming su www.mediaset.it.

Little Big Show | Second Screen

Little Big Show ha un profilo Twitter (hashtag #LittleBigShow) e una pagina Facebook.



  • shares
  • +1
  • Mail