Westworld 4 su Sky e NOW torna la serie cult, in contemporanea con gli USA, per sfidare il pubblico. Trama, cast e recensione

A sorpresa torna anche James Mardsen nella quarta stagione della serie HBO, così come Evan Rachel Wood, Ed Harris e gli altri protagonisti

Pronti a rientrare nell’universo distopico di Westworld? La complessa (inutile negarlo) serie tv creata da Lisa Joy e Jonathan Nolan torna con 8 nuovi episodi a partire da domenica 26 giugno su HBO e HBO Max negli USA e in contemporanea notturna su Sky e NOW in streaming in versione originale sottotitolata, mentre la versione doppiata arriverà a partire dal lunedì successivo, il 4 luglio. Sono passati oltre due anni dalla terza stagione, un tempo necessario per lo sviluppo di una serie così elaborata sia nelle sceneggiatura che per gli effetti speciali. Non a caso sono passati 6 anni dall’esordio della serie. Ma vediamo quello che ci aspetta nella prossima stagione, senza spoiler, ovviamente.

Westworld 4, la trama

Nonostante abbia avuto modo di vedere le prime quattro puntate della nuova stagione di Westworld, è complicato elaborarne la trama senza evitare di fare spoiler. Quello che sappiamo è che la nuova stagione riprende idealmente sette anni dopo rispetto agli eventi con cui si era conclusa la terza, con la distruzione dell’intelligenza artificiale Rehoboam che ha però comportato anche la distruzione di Dolores, il personaggio di Evan Rachel Wood, al punto che si erano rincorse voci sulla sua uscita di scena.

Invece la ritroviamo nella serie nei panni di Christina, autrice delle storie per i personaggi di sfondo dei videogame, in una realtà che fatichiamo a inquadrare e che sembra staccata rispetto a quella degli altri personaggi. Sicuramente il quadro completo di stagione ci aiuterà a riunire tutti i fili. Caleb lo ritroviamo sposato e con una figlia, mentre Maeve, con cui si era allontanato dopo aver ucciso Serac, vive isolata in una baita di montagna. Tornano anche gli altri personaggi principali come William, Charlotte che sembrano lavorare insieme, e Bernard che non vedremo nei primi episodi.

Resta alla base del racconto il tentativo dell’intelligenza artificiale di prendere il controllo dell’umanità in ogni modo, cercando di controllarla o soppiantarla. Non mancherà il parco a tema, punto centrale del racconto, questa volta ambientato negli anni ’30 nel mondo della criminalità e della mafia americana.

Westworld 4, il commento

Il rapporto con una serie tv come Westworld non può essere semplice. Il pubblico si divide tra chi aveva ormai dimenticato la serie e chi stava aspettando i nuovi episodi. Come guelfi e ghibellini le due fazioni si danno battaglia a colpi di articoli, post social ironici per attaccare o per difendere la serie. “Una confusione senza senso” o “un ipnotico intreccio”? Per i detrattori dopo la prima stagione c’è stato solo il declino, ma probabilmente la filosofia che li accompagna è quella di “era meglio prima” ed è anche per loro che assistiamo continuamente all’arrivo di nuove stagioni o di miniserie. Per i fan il labirinto è alla base stessa della serie, perdersi nei suoi meandri ha un fascino unico.

Westworld è un grande blockbuster di nicchia, una sorta di controsenso per i tempi folli in cui viviamo. Senza tornare troppo indietro nel tempo, l’idea di una serie tv tratta dal romanzo di Michael Chricton si può far risalire al 2011 (anche se è dagli anni ’90 che circola nel mondo HBO). L’arrivo di JJ Abrams, Jonathan Nolan e Lisa Joy mette tutto in moto nel 2013 ma poi la prima stagione esce solo nel 2016. Nel frattempo lo scenario televisivo è profondamente cambiato, addirittura HBO/Warner Bros ha cambiato per ben due volte proprietà finendo nella pancia di AT&T prima di Discovery poi. La diffusione delle piattaforme di streaming e la nascita di HBO Max ha portato ulteriori cambiamenti. Oggi far maturare una serie è dannatamente più complesso, si fagocita tutto in maratone di poche ore. Il pubblico di Westworld dovrà aspettare 4 settimane per poter capire qualcosa di questa nuova quarta stagione.

Una stagione che sembra aver accolto le critiche cercando di mettere ordine al caos, o meglio di provare a farlo a suo modo. Si creano delle storylines ben definite per i diversi personaggi, ciascuno ha un suo percorso, non tutti sembrano aver ben chiaro il loro posto nella serie, ma tutti hanno una loro coerenza. La serie torna così a sfidare l’attenzione e la pazienza dello spettatore. Chiede fiducia nei suoi mezzi, nei suoi attori, nelle sue idee. Riesce ad affascinarci tornando alle origini, creando un nuovo parco che ha evidenti rimandi a quello della prima stagione, come ci spiega la stessa Maeve, insieme a Caleb veri protagonisti della stagione. Affascinante il nuovo ruolo di Evan Rachel Wood, algido e incomprensibile come nel suo stile. Se siete tra gli adoratori di serie tv di questo tipo, vorreste che Westworld non finisse mai, altrimenti evitate di iniziare la nuova stagione e restate nel ricordo della prima stagione.

Westworld 4, il cast

Torna gran parte del cast principale di Westworld a partire da Evan Rachel Wood, Jeffrey Wright, Ed Harris, Thandiwe Newton. La sorpresa di stagione è il ritorno di James Marsden storico Teddy, innamorato di Dolores (ma nelle prime 4 puntate fa brevissime apparizioni) non presente nella terza stagione.

Evan Rachel Wood è Christina
Tessa Thompson è Dolores, nel corso della terza stagione capiamo che quella che si presenta come Charlotte Hale è in realtà una delle perle senzienti di Dolores
Thandiwe Newton è Maeve
Aaron Paul è Caleb Nichols
Ed Harris è William/The Man in Black
Aurora Perrineau (la sua identità viene svelata nella quarta puntata)
Luke Hemworth è Ashley Stubbs
Ariana DeBose è Maya

Westworld 4, quanti episodi sono?

La quarta stagione di Westworld è composta da 8 episodi, lo stesso numero di episodi della precedente terza stagione. HBO e HBO Max rilasceranno le puntate in modalità settimanale.

Westworld 4, la programmazione italiana

La quarta stagione di Westworld è in esclusiva in Italia su Sky e NOW, on demand e in streaming. Come per le precedenti stagioni, anche in questa l’episodio viene rilasciato settimanalmente in perfetta contemporaneità con gli USA, mentre la versione doppiata arriva con una settimana di ritardo. Quindi nella notte tra domenica 26 e lunedì 27 giugno sarà caricato on demand e in streaming il primo episodio di Westworld 4 in onda alle 3:00 su Sky Atlantic. A partire da lunedì 4 luglio la versione doppiata è in onda alle 21:15 su Sky Atlantic e disponibile on demand e in streaming. Questa programmazione prosegue per tutte le 8 puntate. Quindi il finale di stagione sarà rilasciato in versione originale nella notte tra il 14 e il 15 agosto mentre doppiato il 22 agosto.

Westworld 4, in streaming

E’ possibile vedere Westworld 4 oltre che durante la messa in onda su Sky Atlantic anche in mobilità per gli abbonati su Sky Go oppure in streaming grazie a Now, e sull’app per smart tv, tablet e smartphone. Tutte le puntate resteranno poi in modalità cofanetto, on demand e in streaming sono disponibili le precedenti 3 stagioni della serie.

Westworld 5 si farà?

Al momento non ci sono indicazioni precise in merito a un rinnovo di Westworld. Una serie tv di questo tipo ha bisogno di un finale deciso per tempo e non di una chiusura improvvisata, quindi a meno che non sia stata già decisa una chiusura della serie senza averlo comunicato al pubblico, è possibile che la serie venga rinnovata.