Ungheria-Italia, ultima giornata Nations League: partita in diretta stasera su Rai1

Ungheria-Italia di Nations League con gli azzurri che hanno un solo risultato a disposizione: la vittoria. Ecco dove vedere la partita in diretta tv

Questa sera torna in campo la Nazionale di Roberto Mancini. Infatti, con calcio di inizio alle ore 20.45, alla Puskas Arena di Budapest andrà in scena Ungheria-Italia. Si tratta di una sfida decisiva per la Nations League: in palio c’è il primo posto del gruppo 3 e la qualificazione alla fase finale. In questo momento gli azzurri si trovano al secondo posto con otto punti, mentre la compagine allenata dall’italiano Marco Rossi è in vetta con dieci punti. Dunque, l’Italia ha un solo risultato utile, la vittoria, mentre i padroni di casa possono accontentarsi anche di un pareggio.

Ungheria-Italia sarà trasmessa in diretta da Rai1 con la telecronaca di Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro e gli interventi da bordo campo di Tiziana Alla. Alessandro Antinelli e Lele Adani, invece, gestiranno lo studio pre e post, con le interviste ai protagonisti di Andrea Riscassi. La diretta sulla rete ammiraglia della tv pubblica si aprirà subito dopo il Tg1 delle ore 20.00. A seguire spazio allo speciale di Porta a Porta sull’esito delle elezioni politiche.

L’Italia è reduce dal bel successo interno contro l’Inghilterra a San Siro. Una vittoria che dà speranza per il futuro, ma ché non toglie l’amaro in bocca per la clamorosa esclusione dai Mondiali in programma in Qatar tra novembre e dicembre 2022 (tutte le partite saranno trasmesse sulle reti Rai).

Va segnalato che Ungheria-Italia sarà proposta in differita su Sky Sport Uno con telecronaca di Fabio Caressa e Beppe Bergomi.

Come accaduto già venerdì, Mancini non avrà a disposizione Ciro Immobile. Il centravanti della Lazio si è dovuto arrendere di fronte ad un fastidio muscolare. Il ct ha spiegato: “Sapevamo che sarebbe stata difficile. Non stava malissimo, lui voleva recuperare, ma si è allenato pochissimo e non è stato così semplice. Il Prof questa mattina ha controllato e abbiamo deciso così, non si allenava da tre giorni. Ci siamo sentiti quando sono arrivato a Milano ma era una cosa di cui si era già discusso in questi giorni“.