Metti un sabato sera a guardare San Marino RTV…

Una serata speciale per i social divisi nel commento C’è posta per te, Affari Tuoi e…la scoperta di Una voce per San Marino

Metti un sabato sera a guardare San Marino RTV. Un sabato che mica è come tutti gli altri, un sabato in cui sai cosa puoi trovare perché da giorni senti parlare di un evento a cui gli amanti dell’Eurovision Song Contest non potevano mancare, un evento che gioco-forza del social network diventa di importanza naz… pardon! di importanza virale. D’altronde, prima che l’evento ESC riuscisse ad agguantare l’importanza popolare, lo stesso è dovuto passare per il tornello dei tweet e dei retweet.

Un’inizializzazione che ormai fa da percorso a qualsiasi nuovo programma/format/evento televisivo: tutto passa per la voce del web, quella stessa voce che puntualmente viene messa in ombra dal pubblico reale, quello che non scassa assiduamente un social. Ma parliamo di Eurovision, dunque di quel guilty pleasure che viene manifestato in tutta la sua sfacciataggine dagli utenti del social più adatto per il commento di un evento come Una voce per San Marino: Twitter.

C’è posta per te? Affari tuoi? Macché! L’appuntamento con la selezione della voce che rappresenterà il titano alla manifestazione musicale più importante dell’Europa (vinto da Achille Lauro) ha consegnato a San Marino RTV un’importante ed interessante feed da parte dei social conquistando il secondo posto tra i trending topic di twitter nella serata del sabato.

Avete letto bene, del sabato, cioè di quella serata in cui le frasi e i nomi più twittati sono legati unidirezionalmente a C’è posta per te. Per la cronaca, il people show di Maria de Filippi (che, di contro, aveva il suo competitor principale e cioè Rai 1 con la prima puntata di Affari Tuoi – formato famiglia) non solo ha conquistato la vetta dei TT del social, ma ha comunque vinto la serata con il pubblico reale che ha contato poco più di 5 milioni in media, ma è innegabile che il risultato sia stato – per minima parte – condizionato dalla presenza di Una voce per San Marino.

In tutto questo bailamme di numeri, tweet e ascolti cosa ha veramente fatto breccia nel cuore dei twittaroli? Il fatto che San Marino RTV (Nata nel 1991, con un accordo internazionale fra la RAI e l’ERAS – Ente per la Radiodiffusione Sammarinese), da canale sconosciuto ai più (è presente da anni su Sky e sul digitale terrestre al canale 831 dallo scorso ottobre 2021) è diventata per una sera la rete dello spettacolo cult, la rete dei commenti piovuti per i look e i brani dei 16 artisti in gara al contest, la rete sulla quale si è ironizzato persino per i passaggi pubblicitari ‘fotocopia’ l’uno dell’altro.

Ma, soprattutto, la rete che ha mostrato come saper costruire un proprio Festival in un evento che può crescere di anno in anno. Certo, i limiti della diretta e le scopiazzature da Festival di Sanremo (brevi monologhi e superospiti ad interrompere la gara) erano ben visibili, come pure le frecciate too much:

  • Volevo dire a Massimo Ranieri e Gianni Morandi: noi abbiamo avuto Al Bano!” (Jonathan Kashanian)
  • Se una sarda che vive a Los Angeles fa lo sketch per la Liguria, noi non possiamo farlo anche a San Marino?” (Senhit in riferimento allo spot per la regione Liguria con Elisabetta Canalis registrato a Los Angeles)

Chiusa la parentesi della prima edizione di Una voce per San Marino, la rete diretta dall’ex direttore di Rai 2, Ludovico di Meo ora sa su cosa puntare per ampliare il suo pubblico, ieri ha conquistato quella che viene chiamata la ‘bolla’ e un domani? San Marino RTV costruisce gran parte del suo palinsesto su un’offerta d’intrattenimento che si basa su informazione, cultura e molta fiction Rai in replica (al suo interno anche Il Paradiso delle Signore) e alcuni sprazzi di spettacolo.

Prodotti come Una voce per San Marino possono essere l’apripista per un nuovo filone di show che, in qualche modo, alzi l’asticella per inserirsi almeno nella competizione tra reti come Tv8, NOVE o Real Time? C’è una base (lo abbiamo percepito anche tramite la buona resa della conduzione affidata a Senhit e Jonathan Kashanian) e se le menti si accendono per portare alla luce qualcosa di accattivante, il canale 831 “ormai venuto allo scoperto” può acquistare una nuova luce e non essere relegato negli scantinati dei posizionamenti della lista canali.