Con le seconde di Tim summer hits e Dalla strada al palco Rai2 lascia la terapia intensiva e va in reparto

L’analisi Auditel e l’andamento degli ascolti minuto per minuto della serata di ieri con la seconda puntata di Tim Summer hits

di Hit,

Dopo il 12,02% della settimana scorsa, Tim Summer hits ieri sera è ulteriormente cresciuto ed ha toccato una media del 12,81% di share e 1.613.000 telespettatori, per una rete, la numero due della Rai, che solitamente in prime time ha viaggiato quest’anno attorno al 5% di share. Il risultato di Tim summer hits poi fa il paio con quello di Dalla strada al palco che martedì sera ha fatto registrare l’8,73% di share, crescendo quindi di più di un punto rispetto a sette giorni prima. Ieri sera poi c’è stato una specie di crossover fra le due produzioni, abbiamo visto proprio il conduttore di Dalla strada al palco Nek aprire la puntata cantando “Se telefonando“, la cover del pezzo di Mina scritto da Maurizio Costanzo, da lui presentato a Sanremo nella serata appunto delle cover. L’accoppiata messa in pista dalla direzione intrattenimento prime time guidata da Stefano Coletta ha fatto bingo con questi due nuovi programmi, riaccendendo in pratica Rai2, una mossa ancora più intelligente questa da fare proprio in estate, quando i motori delle altre reti viaggiano a ritmo naturalmente ridotto.

Tornando quindi alla nostra metafora di sette giorni fa, Stefano Coletta, dopo aver praticato il massaggio cardiaco e aver intubato Rai2, questa settimana, stando ai nuovi risultati delle analisi (in questo caso Auditel) ha potuto dimettere dalla terapia intensiva la seconda rete della Rai e spostarla in reparto, per poter continuare così la sua cura che si sta rivelando, numeri alla mano e gradimento del pubblico, idonea. Una cura che sopratutto per quel che riguarda Tim Summer hits porta a casa risultati eccellenti nelle importantissime fasce d’età più giovani.

Tanto per dire ieri sera, Tim summer hits ha sfondato il muro del 20% di share nella fascia 15-24 anni ed ha ottenuto il 15,43% nella forbice 25-34 anni, ma niente male pure il 15% nella fascia 45-64 anni. Molto bene pure i dati per livello d’istruzione con un 14% nel target media superiore ed il 12% in nessuna, fascia questa che comprende i ragazzi in età scolastica, oro colato per una televisione, sopratutto per Rai2.

Ma più che le parole, spesso e volentieri sono le immagini che parlano e spiegano meglio le cose, in primis per questo le nostre curve dello share minuto per minuto di ieri sera che andiamo a commentare. Si parte alle ore 20 con la curva blu del Tg1 in gran spolvero e nettamente al comando raggiungendo il 27% di share. Più dura la risalita della curva arancione del Tg5 che parte bassa visto il grande successo di Reazione a catena su Rete 1, curva del Tg5 che poi chiude in risalita al 19% di share La curva del Tg La7 si ferma al 6% di share con il suo affezionato pubblico, mentre la curva rossa del Tg2 delle 20:30 tocca il 9%.

La sfida dell’access time è vinta dalla curva blu di Rai1 con Techetechetè, curva questa ch arriva al 21% di share, mentre la curva arancione di Paperissima sprint scorre sulla linea del 15% di share, seguita dalla linea verde di Un posto al sole che arriva al 9%. Abbiamo poi attorno al 5% le curve di In onda e Controcorrente.

Eccoci dunque alla prima serata con la curva blu della replica di Don Matteo che scorre al comando piatta sulla linea del 15% di share. Subito dietro in risalita ed in salute vediamo la curva rossa di Rai2 appunto con Tim Summer hits che parte dai bassifondi del 5% di share, per poi toccare la curva di Rai1 al 15% e chiudere in testa in seconda serata al 16% di share. Segue la curva di Canale 5 con la replica di Scherzi a parte ad un certo punto insidiata dalla curva di Rete 4 con Zona bianca.