Tg3, il piano editoriale di Orfeo incassa oltre l’80% di si ed il fato gli riconsegna i programmi informativi (Retroscena TvBlog)

Il piano editoriale del direttore del Tg3 ottiene la larga maggioranza di si e le elezioni gli danno la responsabilità dei programmi di Rai3

di Hit,

E’ passato con un gradimento bulgaro, come si diceva una volta, il piano editoriale del ritrovato direttore del Tg3 Mario Orfeo, presentato nei giorni scorsi alla redazione del terzo telegiornale della televisione di Stato. Su 108 votanti, si sono contati 88 si, 14 no, 5 schede bianche e una nulla. Il nuovo piano editoriale di Mario Orfeo supera quindi l’80% di pareri favorevoli, facendo anche meglio del precedente piano confezionato dall’ex direttore generale della Rai in occasione del suo primo insediamento alla direzione del Tg3.

Per altro il Tg3, secondo la classifica elaborata da Sensemakers dei programmi di informazione che hanno avuto più interazioni sui social nel mese di giugno è il Tg con più interazioni. Con 539.000 visualizzazioni ha preceduto il Tg1 che si è fermato a 100.000, Tg La7 con 92.000  e Tg2 con 78.000. Nella classifica poi di tutti i programmi il Tg3 si piazza al quinto posto, dietro a Chi l’ha visto, Verissimo, Che tempo che fa e L’isola dei famosi che domina con oltre un milione e ottocentomila interazioni social totalizzate nello scorso mese di giugno 2022.

Dicevamo dei piano editoriale di Mario Orfeo che è passato con oltre l’80% di gradimento dei componenti della redazione del Tg fondato da Alessandro Curzi , ma per Orfeo c’è anche una curiosità. Come è costume, in occasione di ogni tornata elettorale, il regolamento Rai prevede che i programmi di informazione debbano essere ricondotti alla testata della rete che li ospita. E’ prassi infatti che per 45 giorni, esattamente dall’11 di agosto, le trasmissioni di approfondimento giornalistico debbano essere ricondotte al direttore di testata, ecco quindi che Mario Orfeo, in veste di direttore del Tg3, avrà la supervisione e la responsabilità editoriale dei programmi giornalistici in onda su Rai3, a partire da Carta bianca, quindi Report, Presa diretta, Mezz’ora in più, Agorà e compagnia cantante.

In un curioso gioco delle parti dunque, ciò che l’amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes aveva tolto a Mario Orfeo, spostandolo dalla direzione del dipartimento approfondimento giornalistici alla direzione del Tg3, ora il fato gli ha riconsegnato. Tornerà infatti in capo a lui il controllo e la responsabilità dei programmi che gli erano stati tolti e che per altro lui stesso, nella qualità di capo degli approfondimenti, aveva messo in palinsesto, Carta bianca in primis. Per altro, come già anticipato da queste colonne, molti programmi anticiperanno la messa in onda viste le imminenti elezioni politiche, previste come è noto domenica 25 settembre 2022. Mezz’ora in più è già ripartito nella domenica pomeriggio di Rai3, mentre si sta lavorando alacremente per far partire il nuovo programma di Marco Damilano Il cavallo e la torre già ad agosto,  idem per il ritorno anticipato di Carta bianca, con il probabile spostamento di Linea rossa al venerdì.

Per quel che riguarda invece le trasmissioni squisitamente elettorali, confronti fra leader in primis, tutto è in divenire e nessuna decisione ufficiale in Rai è stata ancora presa, anche perchè gli stessi partiti stanno decidendo ancora gli schieramenti, leader compresi, quindi puerile e semplicemente impossibile fare ora qualsiasi tipo di annuncio serio.

Ultime notizie su Rai

Tutta la RAI su TvBlog.

Tutto su Rai →