• Tv

Maggioni: “Al Tg1 non diamo spazio ai no vax”. Ma li va a cercare in Romania…

“No voce ai no vax al Tg1”. Questo l’annuncio della neo direttrice Monica Maggioni. Ma qualcosa non torna…

No voce ai no vax al Tg1. Se ci va di mezzo la vita delle persone non puoi mettere sullo stesso piano uno scienziato e il primo sciamano che passa per strada. Deve tornare a contare la competenza, non tutte le opinioni hanno lo stesso valore“. Così Monica Maggioni aveva annunciato qualche giorno fa, intervistata dal quotidiano La Repubblica, la scelta di non dare spazio all’interno del Tg1 (che dirige da dicembre) ai no vax.

Peccato che, come fatto notare anche da Michele Arnese su Twitter, due giorni fa il Tg1 li abbia cercati, i no vax, addirittura fino in Romania. Il riferimento è al noto caso dell’inviata del telegiornale Lucia Goracci, sequestrata e aggredita in Romania, insieme alla sua troupe, da Diana Șoșoacă, una senatrice no vax durante un’intervista (alla fine è dovuta intervenire addirittura l’ambasciata italiana).

La stessa Goracci (alla quale ovviamente esprimiamo la totale solidarietà per quanto accaduto) che su Twitter ha mostrato di essere convintamente d’accordo con Monica Maggioni, non disdegnando critiche ad una collega della sua stessa azienda, ossia Bianca Berlinguer, che in Cartabianca offre il microfono anche ai no vax (ieri sera l’episodio clamoroso della rissa verbale tra Andrea Scanzi e Alberto Contri).

Forse servirebbe da parte della direttrice Maggioni un filo di chiarezza in più: la regola, da lei stessa annunciata pubblicamente, secondo cui le voci dei no vax al Tg1 non hanno spazio, vale solo per i negazionisti italiani oppure include anche quelli stranieri, compresa la Romania, al penultimo posto tra i paesi dell’Unione Europea per tasso di vaccinazione?