Tagadà, Tiziana Panella a sorpresa torna in studio: “Ecco cosa è successo… Settimane difficili”

Dopo due settimane di conduzione a distanza, Tiziana Panella torna a Tagadà e racconta il perché ha potuto sospendere la quarantena.

Tagadà di oggi, giovedì 11 marzo 2021, ha di nuovo riconquistato la sua normalità, manca sempre e solo il pubblico. Tiziana Panella dopo due settimane di CAD (Conduzione a distanza), è tornata al suo posto e in presenza dagli studi de La7. Accade a sorpresa, dunque per quale motivo la giornalista conduttrice ha potuto tagliare corto rispetto ai giorni di quarantena che avrebbe dovuto rispettare? Lo spiega lei stesso in apertura di puntata, non prima di essersi prestata ad una gag in stile La7 con Alessio Orsingher che ha scherzato sui ruoli scambiati in questi giorni.

Come abbiamo già avuto modo di sottolinearlo alla notizia della sostituzione in corsa, Orsingher in passato è già intervenuto nel ruolo di supplente quando la Panella si è dovuta assentare per motivi personali. Stavolta i tempi si sono dilungati, tanto che quasi quasi sembrava si trovasse particolarmente bene al tavolo di conduzione. Lei con una battuta ironica ha rimesso tutti in riga quando la sua spalla destra ha voluto celebrare il ritorno in studio come un passaggio di consegna fra due Premier, con la campanella, ma in modo del tutto informale:

Voglio dire che c’è un errore perché io non vi ho mai dato il comando della trasmissione. Diciamo che ti sei illuso. Era un errore.

Più seriamente giungono i ringraziamenti della Panella alla squadra di lavoro che ultimamente ha portato a casa un lavoro ben più grosso di quanto si possa immaginare (QUI il video):

Approfitto per ringraziare Alessio Orsingher e tutta la squadra. Sono settimane, mesi, ormai un anno che lavoriamo con difficoltà. E’ stato ancora più complicato in queste settimane. Io ho una squadra eccezionale che ha dato il meglio anche mentre io continuavo a seguire da casa.

Ma arriviamo a quel dunque che vi abbiamo lasciato in sospeso. Tiziana Panella parla della sua vicenda come un’avventura: “Vi voglio raccontare perché mi hanno liberata qualche giorno prima (della fine del periodo di quarantena, ndr)“. Lunedì vi abbiamo dato conto della notizia di un nuovo contatto con un positivo che costringeva la Panella ad un secondo periodo di quarantena: “Maria, la donna che lavora a casa mia era risultata positiva” solo che “Due giorni fa abbiamo fatto il tampone molecolare di controllo a domicilio e scopriamo invece che siamo tutti negativi, quindi il tampone di Maria era un falso positivo. Questo mi ha consentito di tornare prima del previsto“.

Una vicenda che fortunatamente ha il suo lieto fine.

Ultime notizie su Tagadà

Tutto su Tagadà →