• Tv

Sky Italia, Andrea Duilio nuovo AD

Sky Italia ha un nuovo amministratore delegato: la scelta è caduta sul 47enne Andrea Duilio, da 20 anni manager in Vodafone.

Sky Italia ha un nuovo Amministratore Delegato: si tratta di Andrea Duilio che assumerà ufficialmente in carica a partire dal 6 settembre. Si copre così un ruolo rimasto scoperto da qualche mese, ovvero dalle dimissioni di Maximo Ibarra, seguite alla perdita dei diritti della Serie A. L’Azienda dovrà ripartire proprio dalla riorganizzazione delle politiche commerciali e aziendali, ora che il mercato dello sport ha visto l’ingresso di nuove realtà (ultima Amazon Prime Video per il calcio o la stessa Discovery per le Olimpiadi) e che quello dell’intrattenimento è ‘riscritto’ dal potenziamento delle OTT.

Il nome di Duilio circolava già da qualche giorno: 47 anni, laureato in Economia all’Università Bocconi di Milano, Duilio lascia l’incarico di Direttore Business Unit Consumer di Vodafone, azienda nella quale ha lavorato per circa un ventennio, ricoprendo ruoli di crescente responsabilità nella Business Unit Consumer. L’ufficialità del suo sbarco in Sky Italia arriva da Stephen van Rooyen, CEO UK & Europe di Sky che ha rilasciato una nota stampa per accogliere il nuovo arirvato.

 “Sono lieto di dare il benvenuto a Andrea Duilio come nuovo AD di Sky Italia e di poter lavorare insieme a lui nell’attuazione dei nostri ambiziosi piani di sviluppo. L’esperienza maturata da Duilio darà un’importante spinta al processo di innovazione e di crescita di Sky Italia, completando la transizione verso un modello operativo più snello e integrato con il gruppo”.

Il nuovo Amministratore Delegato di Sky Italia ha davanti un incarico non certo semplice: in Vodafone ha guidato il percorso di trasformazione digitale dell’azienda come Digital Director  ed è stato Direttore Commercial Operations, un’esperienza che gli sarà di certo utile per riportare il monopolista satellitare in una posizione pienamente concorrenziale in un mercato televisivo sempre più complesso e tagliato sui pubblici, con diversi modelli di fruizione. In bocca al lupo.