Luca Sardella ci presenta la nuova edizione di Sempre verde da oggi su Rete 4

Parte oggi alle ore 13 su Rete 4 la nuova edizione di Sempre verde, la presenta a TvBlog il suo creatore e conduttore Luca Sardella

di Hit

Oggi sabato 2 aprile alle ore 13 parte su Rete 4  la nuova serie di Sempre verde, il programma di agricoltura, territorio ed ambiente diretto e condotto da Luca Sardella insieme alla figliola Daniela. Tutte le settimane insieme a Luca, che prosegue anche la sua collaborazione nella puntata del sabato di Striscia la notizia su Canale 5, il pubblico di Rete 4 farà un viaggio attraverso il mondo dell’ambiente e dell’agricoltura alla scoperta di tutto ciò che è verde, sano e naturale. Un programma che quest’anno parte proprio in coincidenza con la primavera, come spiega a TvBlog lo stesso Sardella:

Ho ricevuto tante lettere, anche  Mediaset ha ricevuto tante lettere, mail di persone che si erano preoccupate perché non partiva il programma. Abbiamo solo rimandato la sua partenza per fare un programma un po’ più primaverile, per stare più fuori, all’aria aperta,  perché la natura e  la primavera significano rinascita, ripartenza,   significa ritornare e sperare che le cose cambino, sia per la pandemia che per la guerra. Noi cercheremo di tenere incollati i nostri telespettatori per far conoscere anche il mondo verde, quel mondo che si sta rovinando dappertutto per l’inquinamento e per le guerre.

Ma di cosa tratterà maggiormente questa nuova serie di Sempre verde ?

Quest’anno ci concentreremo di più sulla cultura verde parlando di ecologia, di ambiente e di ecosistema. Vedremo come consumare il cibo a chilometro zero, arrivando a coltivarlo direttamente. Insegneremo come organizzare sui terrazzi, sui balconi, gli orticelli, per creare un terreno fertile e avere i nostri pomodori e i vari ortaggi, ma anche i fiori, gli alberi perché tutte le piante poi servono a catturare il carbonio e a farci vivere e respirare meglio.

Una missione questa che Luca Sardella porta avanti da sempre nelle sue trasmissioni, quella cioè di aiutare la gente a capire l’importanza della natura e di rispettarla :

 

In tutto il mondo abbiamo a disposizione circa 420/ 430 alberi a testa, però con il proliferare dell’inquinamento  queste piante diventeranno sempre di meno, per via degli incendi dei boschi, delle  foreste, oltre alle malattie che colpiscono le piante e al troppo inquinamento. Molti penseranno,  mah si,  il carbonio serve alla pianta, quindi se nell’aria c’è più carbonio le piante dovrebbero essere felici, in realtà non è proprio cosi. Il carbonio serve fino a un certo punto. L’overdose di quell’elemento alla fine fa male . Con l’overdose di carbonio la pianta vive male e cresce poco, da pochi fiori, pochi frutti, le foglie lavorano meno, quindi l’albero diventa malaticcio. Ecco perché poi quelle 420 piante che abbiamo a testa,  diventerebbero 380 , fino a non farci più respirare . Per questo motivo dobbiamo aiutarci con le nostre piante sui balconi, piante che possono catturare anche  le polveri sottili. In questa nuova serie di Sempre verde daremo molto spazio al fai da te, non meccanico, non di muratura, fai da te per quanto riguarda la cura delle piante, quindi, come poter innestarle,  proteggerle, e curarle.

Ma di certo uno dei temi del nostro futuro riguarda le energie alternative, si parlerà anche di questo nella nuova serie di Sempre verde in onda da oggi alle ore 13 su Rete 4:

Approfondiremo  il discorso sull’energia alternativa, ecosostenibile e parleremo di come risparmiare l’acqua, ,perché con i chiari di luna che abbiamo ora in Europa con queste guerre, il gas che scarseggerà, dovremo cercare altre fonti energetiche. Noi dobbiamo cercare quindi, nel nostro piccolo, di rendere ecologico il nostro appartamento,  la nostra casa,  cercando di consumare meno acqua, imparare come consumarla e come riciclarla. Avere le pale eoliche per l’elettricità, avere i pannelli solari per i riscaldamenti, quindi cercare di far diventare tutto più ecologico. Parleremo anche dei mari inquinati, pieni di plastica e racconteremo di come si siano formate delle isole gigantesche con la plastica che poi pian piano diventa micro e che i pesci mangiano, finendo poi anche nel nostro stomaco.

Una edizione di Sempre verde che toccherà anche altre corde, oltre che quelle della botanica, in un discorso incrociato che ha toccato anche il Santo Padre:

Abbiamo portato anche una nostra pianta, creata da noi al Papa che l’ha apprezzata e che andremo a piantare nei sui giardini in Vaticano.  Ci siamo poi voluti occupare della pace per tante ragioni, tanto necessaria di questi tempi. Abbiamo anche un contatto con Springsteen per una mia canzone scritta per la pace  “Vogliamo la pace“. Faremo anche qualche passeggiata all’estero per vedere un po’ la situazione in generale in giro per il mondo dal punto di vista dell’inquinamento.

Le piante e le erbe sono poi da sempre elementi fondamentali per la medicina, specialmente quella omeopatica, ecco quindi che ci sarà spazio anche di questo nella nuova edizione di Sempre verde, spazio anche al mondo della cucina:

Ogni settimana ci sarà un medico che ci insegnerà come riconoscere una patologia, una malattia, come prevenirla e come curarla. Però sempre dal punto di vista naturalistico.  Avremo anche un cocktail a settimana fatto dai più grandi  barman italiani per far avvicinare i giovani a riunirsi per gustare qualche drink  leggero, naturale durante la primavera e l’estate. E avremo anche Gianni Cocco e il più grande pasticcere, io lo chiamerei uomo dalle mille risorse.  Lui è il jolly del caffè riesce a preparare prelibatezze straordinarie, ma tutte fatte con il freddo, quindi col ghiaccio, non calde per non rovinare l’aroma  del caffè.

Sempre verde sarà anche un programma che andrà a visitare musei e siti archeologici, ma in una maniera decisamente più popolare, come ci spiega lo stesso Sardella:

Visiteremo ciò che ci regala la scienza, quindi andremo nei musei  negli  orti botanici , proprio perché vogliamo dare più cultura. Andremo nel museo delle Muse di Trento, andremo all’orto botanico  di Roma e di Palermo, quindi gireremo in lungo e in largo l’Italia. Insieme a me ci sarà mia figlia Daniela che farà un tour come fu per le canzoni il Cantagiro, ma solo che questo sarà un tour archeologico. Partirà nel Lazio con il teatro Romano che sta a Fiumicino, andrà poi al Colosseo e in qualche anfiteatro, poi andrà anche a Milano e a Monza per vedere la Corona ferrea che sta nel Duomo della città lombarda e a Pompei. Insomma farà il Giro d’Italia parlando di quello che a volte non si racconta nei grandi programmi di divulgazione scientifica. Noi lo faremo in modo più popolare e facilmente comprensibile a tutto il pubblico televisivo.

E per chiudere sarà presente nel programma di Rete 4 anche il tema della salute e della conservazione della buona salute, sopratutto per le persone più grandi :

Certo, parleremo un po’ anche di sport, della montagna, delle passeggiate per anziani, per i bambini, quindi in generale del movimento che è importante per le persone adulte, ma anche per i piccini. Camminare anche per chi ha il bastone per rimettere a posto l’organismo è importante. Insegneremo come la passeggiata fatta bene può abbassare il colesterolo, può abbassare la pressione, può aiutare il metabolismo, può aiutare la postura e poi insegneremo come cucinare in modo ecologico ed in modo naturale. Visiteremo poi anche i supermercati per parlare dei prodotti Bio, perché il Bio  sta crescendo moltissimo e cercheremo di capire perché costa più degli altri alimenti. Gli alimenti biologici dovrebbero avere un aiuto anche dal governo affinché possa essere utilizzato da tutti,  perché più il biologico entra in casa nostra e meno ci si ammala e gli ospedali restano anche più vuoti.

Insomma un appuntamento a 360 gradi nel mondo della natura quello di Sempre verde, con Luca e Daniela Sardella, da oggi sabato 2 aprile alle ore 13, naturalmente su Rete 4.