Sciopero personale tecnico Rai, l’informazione in onda in forma ridotta

Nella giornata di domenica 26 giugno 2022 i telegiornali delle reti Rai vanno in onda in forma ridotta per uno sciopero indetto dalla RSU.

Domenica più calda del previsto per l’informazione Rai. A causa di uno sciopero del personale tecnico indetto dalla RSU Rai, tutte le testate giornalistiche Rai vanno in onda in forma ridotta costringendo ad un improvvisa modifica dei palinsesti dei canali del servizio pubblico.

Tra i punti al centro delle proteste dei sindacati – come si apprende da Corriere della Sera – c’è: “il mancato rispetto dei piani-ferie da parte dell’azienda, il risparmio solo sul costo del personale interno, il contestuale ricorso a inutili e costosi appalti“. In più si lamenta il ritorno della turnazione a pieno regime dal 1° luglio senza “i locali necessari per svolgere le attività con il dovuto distanziamento“, dunque viene richiesta una proroga per lavorare in smart working.

I sindacati tirano in ballo anche i giornalisti. La polemica è dovuta alla realizzazione di un “Tg sport notturno presso i servizi tecnici che ha stravolto totalmente il modello produttivo per accontentare la voglia di visibilità dell’ennesima squadra di giornalisti“.

Valentina Bisti in apertura del Tg1 delle ore 13:30 (durato poco meno di 10 minuti) ha parlato di un’edizione “particolare” del notiziario diretto da Monica Maggioni. A seguire il meglio di “Domenica IN” é partito con largo anticipo.

Elisabetta Migliorelli alla conduzione di un Tg2 “Flash” (trasmesso alle ore 13) ha specificato che si tratta di uno sciopero dei dipendenti della produzione TV di Roma.

Anche la all news Rai News 24 deve far fronte allo sciopero con una programmazione rivista, dunque dedicata per la maggiore alle rubriche preconfezionate ed inserite nell’arco della giornata, o almeno finché lo sciopero andrà avanti.