Sciopero Rai 17-18 novembre: ecco i programmi che saltano

Sciopero Rai indetto dal sindacato nazionale autonomo produzione tv per giovedì 17 e venerdì 18 novembre. Ecco i programmi che saltano

AGGIORNAMENTO 14.00 del 17/11/2022 – Causa sciopero, la puntata di Oggi è un altro giorno di Serena Bortone non andrà in onda. Al suo posto un best of dedicato a Sanremo 2022. Confermata, invece, la regolare messa in onda di Vita in diretta con Alberto Matano.

AGGIORNAMENTO 12.05 del 17/11/2022 – Causa sciopero, salta anche la diretta di BellaMa’ su Rai2, che oggi pomeriggio andrà in onda con una sorta di puntata best of costruita ad hoc dal gruppo di lavoro di Pierluigi Diaco, con le recenti interviste ad Al Bano e Mogol.

AGGIORNAMENTO 11.30 del 17/11/2022 – Oggi non andrà in onda I Fatti Vostri, a causa dello sciopero proclamato dallo Snap. L’annuncio è arrivato poco fa su Twitter da Salvo Sottile, che conduce lo storico titolo di Rai2 con Anna Falchi.

Sciopero Rai 17-18 novembre: quali programmi tv salteranno?

Nuovo sciopero in arrivo in Rai. Per le giornate di giovedì 17 e venerdì 18 novembre, infatti, lo Snap, sindacato nazionale autonomo produzione tv, ha proclamato l’astensione delle prestazioni dell’intero turno di lavoro per tutto il personale Rai della Direzione Produzione Tv del Centro di produzione di Roma e di Produzione News sia in sede che in regime di trasferta sul territorio nazionale. In realtà l’agitazione è iniziata già alcune settimane fa, con la possibilità dei lavoratori di astenersi dagli straordinari, dalle prestazioni del “settimo giorno” e di non rispettare la reperibilità e gli anticipi turni in caso di “mancate coperture organiche”.

Lo sciopero del 17 e del 18 novembre potrebbe mettere a rischio la messa in onda di alcune trasmissioni, in particolare quelle previste in diretta dagli studi Rai della Capitale (compresi i telegiornali). Il 26 settembre scorso, non a caso, in occasione di un’altra agitazione indetta dallo Snap, erano saltati titoli come Agorà, Oggi è un altro giorno, la Vita in diretta, Elisir, I Fatti Vostri e Bella Mà.

All’epoca non mancarono polemiche e malumori, vista la concomitanza dello sciopero con la giornata dedicata ai commenti delle elezioni politiche si tennero proprio 24 ore prima. Stavolta non sembrano esserci coincidenze di questo tipo, ma certamente le variazioni di palinsesto potrebbero essere altrettanto pesanti.

Sciopero Rai del 17 e 18 novembre 2022: le ragioni della protesta

Ecco i motivi per i quali lo Snap ha proclamato lo sciopero del 17 e del 18 novembre 2022: “decadimento della qualità del lavoro nel CPTV di Roma minata ed erosa continuamente soprattutto da agenti esterni; clima di tensione vissuto dal dipendente nello svolgimento delle attività produttive dovuta alla cronica carenza di organico; fallimento della formazione professionale dei nuovi assunti, alcuni dei quali addirittura si dimettono e lasciano la Rai, formazione ridotta a mera formalità burocratica senza alcun tipo di attenzione alle inclinazioni professionali dei giovani e volta unicamente ad arginare la cronica carenza di organico; mancato riconoscimento del merito e della crescita professionale, relegato ormai alla simpatia e alla benevolenza dei singoli uffici o ancor peggio alla lottizzazione sindacale, arrecando danno al patrimonio professionale dell’azienda e una grave distorsione del metodo meritocratico; stravolgimento dei modelli produttivi e delle figure professionali ad uso e consumo degli uffici con conseguente confusione di ruoli livelli e responsabilità; aberrante gestione delle risorse umane che nega diritti e propina vessazioni; reiterata violazione degli istituti contrattuali che mirano unicamente a penalizzare economicamente il lavoratore; certa e incontrovertibile responsabilità della catena decisionale aziendale in ogni ordine e grado incapace e inadeguata ad assolvere il proprio compito specie in questi ultimi anni”.