Sanremo Giovani 2022: anche quest’anno, in palio tre posti nella categoria Campioni

Come l’anno scorso, l’edizione 2022 di Sanremo Giovani metterà in palio tre posti per la categoria Big del Festival di Sanremo 2023.

È stato reso noto ufficialmente il regolamento dell’edizione 2022 di Sanremo Giovani che, com’è accaduto l’anno scorso, metterà in palio tre posti per la categoria Campioni della prossima edizione del Festival di Sanremo.

Dopo aver superato una serie di step, i 12 finalisti di Sanremo Giovani si esibiranno alla serata finale che si terrà al Teatro Del Casinò di Sanremo il 12 dicembre 2022 e che andrà in onda in prima serata su Rai 1.

Nella prima fase, Amadeus, direttore artistico, e la Commissione Musicale ascolteranno tutti i brani presentati. Gli artisti in gara dovranno avere un’età compresa tra i 16 e i 29 anni. Dopo la prima fase, 30 artisti si esibiranno alle audizioni finali dal vivo che si terranno a Roma.

Dai 30 artisti selezionati, ne verranno scelti 8 ai quali si aggiungeranno altri 4 scelti dalla Commissione Musicale tra i vincitori del contest Area Sanremo.

I tre artisti che accederanno al Festival di Sanremo 2023, ovviamente, presenteranno all’Ariston una canzone inedita.

Di seguito, le dichiarazioni ufficiali di Amadeus:

L’ascolto dei brani è tra i privilegi più grandi del Direttore Artistico. Sento la responsabilità di incidere sul futuro di tanti ragazzi. Sanremo Giovani è diventato negli anni un appuntamento imprescindibile per i nuovi talenti e lo dimostrano tante carriere vincenti. Un grazie alla Rai che con forza e continuità persegue la promozione dei giovani artisti e della musica italiana.

Sanremo Giovani 2022: il fenomeno Tananai

Come ricordiamo, grazie a Sanremo Giovani 2021, Tananai, Matteo Romano e Yuman conquistarono l’accesso diretto alla categoria Campioni del Festival di Sanremo di quest’anno.

Al termine della kermesse sanremese, nonostante l’ultimo posto ottenuto con la canzone Sesso Occasionale, è esploso il fenomeno Tananai, il cantante e produttore milanese che, nei mesi successivi al Festival, ha conquistato un Disco di Platino sia con il pezzo sanremese che con Baby Goddamn, una sleeper hit, com’è abitudine dire, pubblicata prima della sua partecipazione a Sanremo Giovani 2021 ed entrata nei primi posti in classifica solo recentemente.

Anche Matteo Romano ha ottenuto un ottimo successo con la sua canzone presentata al Festival, Virale, entrata in top ten e certificata Disco di Platino.