Sanremo 2022, Checco Zalone superospite

L’attore e regista Checco Zalone salirà sul palco dell’Ariston di Sanremo durante una delle cinque serate in programma dall’1 al 5 febbraio.

Il calendario parla chiaro: mancano 23 giorni all’inizio del Festival di Sanremo numero 72 firmato per la terza volta consecutiva da Amadeus sia come conduttore che come direttore artistico. Se la lista dei Big è più che certa, quella degli ospiti inizia ad essere via via delineata. La breaking di giornata è sicuramente legata ad un nome forte della comicità e del cinema italiano: Checco Zalone.

L’attore e regista campione di incassi sarebbe nella rosa dei superospiti pronti a salire sul palco dell’Ariston di Sanremo in una delle cinque serate (la kermesse è in programma dal 1° al 5 febbraio prossimo). Le poche informazioni che fino ad ora siamo in grado di riportare arrivano principalmente dagli organi di stampa come ANSA e AdnKronos che confermerebbero la presenza di Checco Zalone a Sanremo.

In particolare, quest’ultima agenzia aggiunge che la sicurezza arriverà direttamente dalla vivavoce di Amadeus durante il Tg1 delle ore 20.

Sanremo 2022, Checco Zalone superospite: l’annuncio di Amadeus

Come annunciato da AdnKronos, il Tg1 ha confermato l’approdo di Checco Zalone a Sanremo con un servizio di Paolo Sommaruga. Il filmato si apre con Amadeus e l’attore seduti ad un tavolo per una trattativa dal sapore di gag.

Amadeus domanda: “Checco, allora questa volta vieni a Sanremo?

Zalone risponde: “Tu hai finito di pagare il mutuo?

A.: “

C.Z.: “Hai comprato casa a tua figlia?

A.: “Sì!

C.Z.: “Vengo.”

A.: “E che c’entra?

C.Z.: “Perché dopo non lavorerai più

A.: “Non lavorerò più?

C.Z.: “Forse a Telelombardia…

Checco Zalone

Amadeus scoppia a ridere e il patto è bello che fatto. A questo punto resta da capire in quale delle cinque serate sarà ospitato (le buone probabilità da tenere conto sono quelle della prima o dell’ultima serata).

Checco Zalone, la carriera e i successi

Venne lanciato da Telenorba come un personaggio-parodia di un cantante neomelodico pugliese. Il primo grande passo avviene grazie al suo approdo sul prestigioso palco di Zelig Off nel 2005 e poco dopo a Zelig Circus, varietà di Canale 5 in cui tornò per più edizioni. Celebre la sua imitazione di Carmen Consoli, spesso e volentieri diventata virale con l’avvento dei social.

Nel 2006 balza in testa alle classifiche dei singoli grazie al brano Siamo una squadra fortissimi, pezzo scanzonato che diventò uno degli inni legati alla Nazionale Italiana di calcio campione del Mondo nel 2006.

Il rapporto di amicizia con Amadeus non nasce con l’ospitata a Sanremo, ma inizia nel 2007, quando Checco lo affiancò nella conduzione di Canta e vinci, game show musicale di Italia 1.

Due anni dopo punta al grande schermo e lo fa con Cado dalle nubi, film che venne incluso al David di Donatello 2010 in una nomination per la colonna sonora Angela, in più Checco Zalone ricevette il premio come migliore attore rivelazione al Globo d’Oro. All’inizio del 2011 esce il suo secondo film Che bella giornata, campione d’incassi fin dai primi giorni di proiezione nei cinema. Nell’ottobre 2013 il terzo film: Sole a catinelle, che vince il Biglietto d’oro come film più visto quell’anno e supera gli incassi italiani ottenuti da Titanic.

Nel 2016 esce Quo vado, il film italiano di maggior successo nella storia del nostro cinema, a poca distanza dal primato ancora in mano ad Avatar di James Cameron (nomination ai David di Donatello 2016 per la migliore canzone originale “La prima repubblica“). Infine, nel 2020, è la volta di Tolo Tolo, film da lui diretto in replica domenica 9 gennaio su Canale 5 e anch’esso nella top five dei film dal maggior incasso nella storia del cinema in Italia.

Quest’ultima produzione porta con sé il Globo d’oro come miglior commedia, il David di Donatello come migliore canzone originale per il brano Immigrato, il David dello spettatore e una nomination per Zalone come miglior regista esordiente.

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →