La regina Elisabetta II è morta

Elisabetta II è morta oggi, 8 settembre 2022: aveva 96 anni e regnava dal 1952. 70 anni che hanno segnato la storia. Ora tocca a Re Carlo III

La Regina Elisabetta II è morta: la notizia è arrivata oggi, mercoledì 8 settembre 2022, alle 19.30 ora italiana con un post sull’account ufficiale della famiglia reale.

“La regina è morta in pace a Balmoral questo pomeriggio. Il re e la regina consorte rimarranno a Balmoral questa sera e torneranno a Londra domani”.

Il principe Carlo è diventato Carlo III re di Inghilterra e Camilla è Regina Consorte.

Elisabetta è morta, la diretta tv

Come vogliono le nuove regole del protocollo reale, non è stata la BBC ad avere il monopolio dell’annuncio ma questo è arrivato via social. Certo la tv pubblica britannnica è stata la prima a dare la breaking news diffusa nel pomeriggio che ‘allertava’ i sudditi sulle condizioni di salute della regina, messa sotto controllo medico nel castello di Balmoral, in Scozia, dove tradizionalmente trascorre le vacanze estive.

Regina Elisabetta

Sua Maestà Elisabetta II aveva compiuto 96 anni lo scorso aprile e a giugno aveva celebrato il Giubileo di Platino per il 70esimo anno di regno: è salita al trono, infatti, nel 1952 dopo la morte del padre, Re Giorgio VI, che ‘ereditò’ il trono dal fratello maggiore, Edoardo VIII, il quale abdicò per sposare la divorziata Wallis Simpson. La malattia del padre, che lo spense a soli 57 anni, la costrinse a diventare regina a 25 anni, quando però aveva già avuto i figli Charles (Carlo) e Anna dall’uomo che ha sempre amato, Filippo, duca di Edimburgo, sposato nel 1947. I due sono rimasti insieme fino alla morte del principe Filippo avvenuta nel 2021, qualche giorno prima il compimento dei suoi 100 anni.

Regina Elisabetta Principe Filippo

Solo qualche giorno fa, la stampa aveva dato notizia del primo incontro tra la Regina e la nuova Premier britannica, Liz Truss, scelta dai Tory al posto del dimissionario Boris Johnson. Ed è proprio nell’immagine scelta dalla BBC per dare notizia delle preoccupazioni sullo stato di salute della sovrana arrivate intorno a ora di pranzo da Balmoral.

Elisabetta II, l’annuncio della morte

Fino a qualche tempo fa il protocollo prevedeva fosse la BBC a dare l’annuncio, ma adesso è stato affidato ai social. L’anchorman e i giornalisti collegati devono essere vestiti di nero. Nella diretta della BBC iniziata intorno alle 12.30 ora locale di mercoledì 8 settembre, i giornalisti in onda sono già in nero: unico tocco che dà contezza dell’esistenza in vita della regina la cravatta blu del conduttore in onda fino alle 15, unica cosa da cambiare per dare l’annuncio ufficiale. Dalle 15 in poi (ora italiana) tutti i giornalisti apparsi in video sono rigorosamente in nero.

La notizia è stata data ufficialmente alle 19.30 ora italiana.

La BBC ha mandato in onda la foto della regina con l’inno nazionale.

Elisabetta è morta

Il protocollo prevede che Buckingham Palace chiami il Primo Ministro su una linea protetta dando la frase in codice. Quindi il Ministero degli Esteri avverte i 15 paesi di cui la Regina è capo di stato e le 36 nazioni che fanno parte del Commonwealth. La notizia sarà dunque trasferita ai Governatori, agli ambasciatori e ai primi ministri; quindi la notizia sarà data al mondo.

L’ultima volta in tv di Elisabetta

L’ultimo grande evento internazionale cui la Regina Elisabetta II si era mostrata in pubblico straordinariamente sorridente è stato il Platinum Jubilee, anche se non aveva presenziato a diversi eventi previsti nella settimana di celebrazioni per i suoi 70 anni di regno. Ma il concerto conclusivo è stato uno degli eventi più belli degli ultimi anni. E la ricordiamo in quella gag con l’orsetto Paddington che ha dato, una volta di più, il senso della regalità innata di Elisabetta.

Regina Elisabetta

Quando ci saranno i funerali della regina Elisabetta?

I funerali della Regina Elisabetta dovrebbero svolgersi lunedì 19 settembre all’abbazia di Westminster. Si attende una comunicazione ufficiale di Buckingham Palace. Re Carlo III ha fatto sapere che il lutto della Famiglia Reale durerà dal 9 settembre e fino a una settimana dopo i funerali della Regina.

Nonostante sia tutto definito dal protocollo reale, sembra che non siano poche le variazioni apportate a quanto finora noto come ‘Operazione London Bridge’.  “London Bridge is down” è la formula stabilita per annunciare la morte della sovrana ed è il momento che dà il via alle procedure per i funerali e per la successione. Nel dettaglio  la sovrana sarà seppellita esattamente 12 giorni dalla sua morte, ovviamente con funerali di Stato che sono stati già definiti nel dettaglio con la regina stessa.

Gli ultimi funerali propriamente di Stato per la corona sono stati quelli della Regina Madre nel 2002, dal momento che Filippo è scomparso in piena Pandemia e di conseguenza il Palazzo ha dovuto organizzare una cerimonia riservata ai parenti più stretti che si è svolta a Windsor. Il funerale di Lady Diana, che si svolse a Westminister il 6 settembre 1997, fu invece un funerale ‘anomalo’ per la corona, dal momento che fu modulato su quanto previsto per la Regina Madre, ma senza la partecipazione di Capi di Stato e dignitari internazionali e con diverse modifiche sul protocollo: all’epoca della sua morte Diana aveva mantenuto il titolo di Principessa del Galles ma aveva perso, col divorzio da Carlo, quello di Sua Altezza Reale, che la rendeva di fatto estranea alla famiglia.

Dove si terranno i funerali di Elisabetta II?

Il protocollo reale aveva previsto anche la procedura da seguire in caso di decesso presso la dimora di Balmoral, quella applicata in questo caso: la salma di Elisabetta II, salvo cambiamenti decisi nelle ultime ore, sarà trasferito presso il palazzo di Holyroodhouse ad Edimburgo e trasportato lungo il Miglio Reale fino alla Cattedrale di Sant’Egidio per  un primo servizio funebre e una prima camera ardente per i sudditi scozzesi. Sarà poi allestita una camera ardente a Westminster Hall, nella sede del Parlamento di Londra, affinché i sovrani possano dirle addio.

I funerali di Stato sono previsti  all’abbazia di Westminster.

Dove sarà sepolta Elisabetta II?

Dopo la cerimonia le spoglie della Regina saranno riportate a Londra col Treno Reale. La Regina Elisabetta II sarà sepolta nella Memorial Chapel di Giorgio VI situata nel castello di Windsor. In quell’occasione lì saranno traslati anche i resti del consorte Filippo, il duca di Edimburgo scomparso nel 2021, temporaneamente sepolto nella Cripta Reale.

Dopo la sepoltura di Elisabetta II la Cappella-Memoriale arriverà così ad ospitare, oltre a Elisabetta e al marito Filippo e i genitori della Regina, Re Giorgio VI e la regina consorte Elizabeth Bowes-Lyon, anche Margaret, contessa di Snowdon e sorella minore di Elisabetta II, deceduta nel 2002.

Elisabetta II è morta: quando diventa re Carlo?

Il trono di Inghilterra passa nelle mani di Carlo, principe del Galles e primogenito di Elisabetta II e Filippo di Edimburgo. Carlo è già il nuovo Re, anche se verrà proclamato ufficialmente tale solo sabato 10 settembre con una cerimonia che si terrà al St James’s Palace a Londra alle 11 ora italiana (le 10 ora locale). La proclamazione avverrà davanti all’Accession Council, un corpo cerimoniale composto dal cosiddetto Privy Council, composto da un gruppo di parlamentari,   rappresentanti del Commonwealth, alti funzionari di Stato e dal sindaco di Londra.

Il sovrano ha già fatto sapere di aver scelto il nome di Carlo III. Il suo primo discorso tv da Re alla Nazione è stato fissato per venerdì 9 settembre alle 19 ore italiana (le 18 a Londra).

Dopo la proclamazione, Carlo dovrà visitare la Scozia, l’Irlanda del Nord e il Galles, come la tradizione prevede. Le sue prime parole da sovrano saranno pronunciate al St. James’s Palace di Londra, ma anche in questo caso i social hanno soppiantato il rito. La prima dichiarazione di Re Carlo III arriva via profilo ufficiale della Famiglia Reale.

 

L’incoronazione, però, avverrà circa tre mesi dopo la scomparsa della madre, al termine di un periodo di passaggio necessario per riorganizzare gli uffici e tutto quello che è necessario per il passaggio di consegne. Dopo l’incoronazione di Carlo il titolo di Principe del Galles passerà al Principe William. Come annunciato dalla sovrana stessa, la moglie di Carlo, Camilla, che ha il titolo di Duchessa di Cornovaglia, non sarà regina ma avrà il titolo di Regina Consorte.

L’ultima incoronazione è avvenuta il 2 giugno 1953 ed è stata la prima a essere trasmessa in diretta tv, su volere – combattuto dalla casa reale– di Filippo che vide in questo momento centrale dell’esistenza stessa della Corona un modo per essere al passo con i tempi e più ‘vicino’ ai sudditi. Come dicevamo, l’incoronazione avvenne nel 1953, un anno dopo la salita al trono di Elisabetta: la televisione in Italia non era ancora arrivata.