Rai Sport, Gianni Cerqueti va in pensione

Gianni Cerqueti va in pensione dopo 34 anni passati in Rai. Per due anni telecronista della Nazionale, fu anche voce di molte finali di Champions

Gianni Cerqueti va in pensione. “Ultima domenica di lavoro, dopo 43 anni, di cui 34 in Rai”, scrive il collega Aurelio Capaldi. “Autorevolezza, competenza, precisione e tanto altro”. Classe 1958, Cerqueti è stato una colonna di Rai Sport e anche telecronista della Nazionale.

Negli anni novanta ha condotto Dribbling assieme a Paola Ferrari, mentre a Novantesimo Minuto era spesso assegnato al commento della partita più importante del pomeriggio. Nel 2002, come detto, dopo l’addio di Bruno Pizzul è diventato voce ufficiale delle partite dell’Italia. Un impegno mantenuto per un biennio prima di cedere il testimone a Marco Civoli.

Nel periodo in cui la Champions League è stata trasmessa dalla Rai, a Civoli vennero affidate le cronache dei big match e delle finali. In tal senso, si ricordano soprattutto quella del 2007 tra Milan e Liverpool e quella del 2010 tra Inter e Bayern Monaco.

Ad unirsi agli omaggi per Cerqueti sono anche l’ex radiocronista di Tutto il calcio minuto per minuto Riccardo Cucchi (“un professionista serio e appassionato del suo lavoro”) e l’inviato Rai Dario Di Gennaro: “Dopo 43 anni di servizio Gianni Cerqueti va in pensione e Rai Sport perde un grande professionista, un collega autorevole di profonda cultura. Un uomo con la schiena dritta, senza se e senza ma. Grazie Gianni per i numerosi insegnamenti e suggerimenti”.

Due settimane fa a salutare per pensionamento era stato Amedeo Goria.