Il produttore di Game of Thrones lavora a Provvidenza prequel de I Promessi Sposi

La serie tv sarà basata sul romanzo Lodovico in uscita a ottobre

Il mondo della letteratura, del cinema, della serialità contemporaneo è sempre ricco di sorprese, talvolta anche inaspettato. L’ultima sorprendente novità è l’idea di una serie tv prequel de I Promessi Sposi, un progetto sviluppato in Italia ma dalla vocazione internazionale.

Infatti il co-produttore di Game of Thrones Vince Gerardis sta lavorando a Provvidenza con la sua società di produzione CIAO (Creatività Italiana Americana Organizzata) nata alcuni mesi fa con l’obiettivo di creare contatti con il mondo dell’editoria italiano per trovare nuovi titoli da cui sviluppare film e serie tv. Il produttore, specializzato in creare progetti partendo proprio da opere letterarie, è rimasto affascinato dal romanzo Lodovico, scritto da Francesco Musesti e che di fatto sarà un prequel de I Promessi Sposi.

Provvidenza, questo il titolo internazionale del progetto, racconterà gli eventi prima del romanzo di Alessandro Manzoni (conosciuto all’estero come The Betrothed). Gerardis sta collaborando con Maria Grazia Saccà e il progetto proprio in questi giorni viene presentato a broadcaster e piattaforme di streaming per trovare un partner interessato al progetto.

Fra Cristoforo al centro di Provvidenza

Al centro del romanzo c’è Fra Cristoforo, il cui nome per chi non lo ricordasse è proprio Lodovico come il titolo del romanzo edito da Rizzoli e in uscita a Ottobre. Manzoni non fornisce un cognome del personaggio ma ci racconta come fosse il figlio di un mercante che dopo aver ucciso un nobile durante un duello si rifugia in un convento dei Cappuccini e diventando Fra Cristoforo.

Ma nel romanzo si raccontano anche altri personaggi dell’opera manzoniana come l’Innominato, il Griso, il cardinale Borromeo ma anche Lucia la cui storia nel racconto prequel sarà legata alla stregoneria. La serie racconterà l’amore complicato di due ragazzi tra guerre, carestie, rivolte per il pane e soprattutto l’avanzata della peste che, secondo quanto Saccà ha dichiarato a Variety che ha riportato la notizia in anteprima, “sarà un elemento centrale come l’inverno in Game of Thrones”, oltre che “molto attuale visto il Covid-19”.

Secondo quanto riporta Variety Provvidenza viene presentato ai potenziali acquirenti come un’oscura tragedia ambientata in un mondo crudele con elementi notturni e psicologici che ricordano i film di Batman e l’estetica spirituale di Caravaggio e naturalmente alcuni elementi narrativi che rimandano a Game of Thrones.

Sicuramente la curiosità per il romanzo e poi per la serie tv è tanta. Ma anche il terrore.