• Tv

Pio e Amedeo sul politicamente corretto: “Comici non devono chiedere scusa, noi siamo stati strumentalizzati”

Pio e Amedeo commentano il caso Palombelli e tornano a parlare delle polemiche che si scatenarono sui social dopo il loro monologo in tv

Noi non chiediamo scusa. Noi siamo comici, facciamo satira e la satira deve essere cattiva, deve andare oltre. Un comico non deve chiedere scusa, anche perché noi non abbiamo detto niente…. Siamo stati strumentalizzati e la cosa ci ha dato fastidio. Il problema sono i social, dove ormai c’è questo nuovo fenomeno dello shitstorm. E lì bisogna tenere botta. I social sono il palcoscenico di quelli che nella società non trovano spazio, quelli che non hanno voce in capitolo neanche al pranzo di Natale a casa loro. Sui social è molto più facile sfogare la propria frustrazione, non deve diventare però un campo franco“. Così Pio e Amedeo, in diretta questa mattina a Giletti 102.5, con Massimo Giletti su Rtl 102.5, tornano a parlare di politicamente corretto e delle polemiche seguite al loro monologo comico a Felicissima Sera su Canale 5.

Il duo pugliese si è detto convinto che ormai si sia “molto più liberi in televisione e in radio, mentre sui social ci autocensuriamo“. Quando è stato chiesto perché dovrebbero essere loro – che in tv hanno sottolineato quanto sia importante l’intenzione, più che le parole stesse – a decidere quando un omosessuale deve sentirsi offeso dal termine ‘froc*o’, hanno risposto così:

Noi abbiamo suggerito uno strumento in più per contrastare l’ignoranza. Non abbiamo detto ‘liberi tutti’. Abbiamo detto che a volte bisogna studiare l’avversario e disinnescare dal punto di vista grammaticale il potere offensivo di alcune parole che vengono utilizzate, comprese le n-word. Certo che le parole sono importanti, ma noi siamo stati strumentalizzati perché forse faceva comodo a qualcuno. In televisione è facile fare taglia, copia e incolla. Il nostro pezzo era a favore dell’uguaglianza, e ci dispiace che alcuni ci abbiano speculato.

Pio e Amedeo, il cui nuovo film uscirà al cinema il primo gennaio 2022, sono stati interpellati anche sul caso Barbara Palombelli:

Sicuramente Barbara Palombelli ha sbagliato a parlare, ma bisogna conoscere la storia personale di ciascuno.

Di seguito il video integrale dell’intervista, aperta da una battuta sulla blackface.