La mossa di Pier Silvio Berlusconi che fa risparmiare a Mediaset 6 milioni di euro

Pier Silvio Berlusconi toglie Barbara d’Urso e piazza Avanti un altro la domenica sera. Gli ascolti e le casse di Mediaset ringraziano

Proporre Avanti un altro! non soltanto nel daytime, ma anche nella prima serata di domenica di Canale 5, al posto di Live – Non è la d’Urso di Barbara d’Urso. Questa l’idea di Pier Silvio Berlusconi che, secondo quanto trapela dai corridoi di Cologno Monzese, avrebbe permesso a Mediaset un risparmio milionario nella sola stagione di primavera.

Una mossa gradita non soltanto dal pubblico televisivo (ieri il programma di Paolo Bonolis è stato visto da 4.109.000 telespettatori, per uno share del 17,59%, battendo anche la seconda stagione di La compagnia del cigno su Rai1), ma anche molto redditizia per le casse di Mediaset.

Una operazione strategica che coincide con il rientro del figlio del Cavaliere nella stanza dove si progetta il core business del Biscione, ossia la tv generalista. E che rappresenta un altro importante passo in quella che dalle parti di Cologno Monzese descrivono come una vera e propria campagna di taglio dei costi operata da Pier Silvio.

Una trovata che fa seguito alla scelta di piazzare le repliche di Caduta libera nel preserale di Canale 5 per svariati mesi, senza praticamente alcuna ripercussione in termini di ascolti e che porta il risparmio economico fino alla cifra monstre di 6 milioni di euro.

Della serie chiamatelo Pier Silvio mani di forbice.

Intanto, a proposito di Barbara d’Urso, il suo ritorno in prime time (da lei promesso in chiusura di Live – Non è la d’Urso prima di Pasqua) nella prossima stagione sembrerebbe essere sempre meno probabile. L’unica speranza per la conduttrice di Pomeriggio Cinque e Domenica Live, in questo senso, parrebbe essere rappresentata da una nuova edizione del Grande Fratello Nip, che però al momento è tutto tranne che scontata.

I Video di TvBlog