Peppa Pig, arriva la prima coppia lesbica. Nel 2019 avviata una petizione per rendere il cartoon più inclusivo

Nella puntata andata in onda su Channel 5, un’amica della protagonista, Penny Polar Bear, ha due mamme.

Piccola rivoluzione nel mondo dei cartoni animati: qualche giorno fa è andata in onda sull’emittente britannica Channel 5 una puntata di Peppa Pig nella quale compare il personaggio di Penny Polar Bear, un’amica della protagonista che ha due mamme.

Il personaggio dice:

“Vivo con mia mamma e l’altra mia mamma. Una mamma è un dottore e una mamma cucina gli spaghetti. Io amo gli spaghetti”. 

Si tratta della prima coppia omogenitoriale all’interno del popolare show d’Oltremanica, con la comunità LGBTQIA+ che da tempo vede nella simpatica maialina un’icona gay in quanto l’album Peppa’s Adventures: The Album conterrebbe dei riferimenti alla comunità.

In onda dal 2004, il cartone ideato da Mark Baker e Neville Astley è un successo planetario (in Italia lo trasmette Rai Yo Yo), andando in onda in 180 Paesi. Nel 2015 l’ex Ministro della Sanità britannico, Norman Lamb, aveva incentivato l’ingresso di personaggi gay nello show, mentre quattro anni dopo fu avviata una petizione per renderlo più inclusivo e chiedere la presenza di una famiglia arcobaleno, che raccolse 24mila firme.

Questa decisione di inserire due mamme non è stata tuttavia accolta benissimo da tutti, tanto che sui social qualcuno ha avviato una protesta contro “il gender nei cartoni“: i programmi per bambini non possono essere solo per i bambini?”, si legge in un tweet che accusa lo show di “fare il bello e il cattivo tempo”. Mentre un altro spettatore ha scritto: “I miei figli hanno visto la prima coppia omosessuale su Peppa Pig e il mondo non è finito”.

Non è tuttavia la prima volta che lo show innesca delle polemiche: nel 2019 fu bollato come sessista per aver detto “Mummy Pig è vestita come un pompiere”, utilizzando la parola inglese “fireman“. L’account ufficiale dei vigili del fuoco di Londra – che su un totale di cinquemila membri conta solo 354 donne – aveva dichiarato a tal proposito che “questo modo di esprimersi usa una formula stereotipata di genere obsoleta, che impedisce alle ragazzine di entrare nel nostro corpo”.

Ultime notizie su Cartoons

Tutto sui cartoons e i cartoni animati programmati in TV: anime, manga, fumetti, ecco le novità secondo i canali, i palinsesti dedicati ai ragazzi e piccoli, con i nostri consigli, le nostre recensioni e i trailer.

Tutto su Cartoons →