• Tv

Pechino Express, quando Victoria Cabello creò la parodia del reality. Con Renzi in gara

Pechino Express e quella volta in cui Victoria Cabello, oggi concorrente, creò una parodia a Quelli che il calcio. Con Matteo Renzi in gara

Incroci strani, divertenti, curiosi. Se oggi Victoria Cabello è tra le protagoniste più apprezzate della nona stagione di Pechino Express (la prima targata Sky), c’è stato un tempo in cui la conduttrice fu la testimonial del programma. All’epoca in onda su Rai2, la Cabello sponsorizzò settimanalmente l’adventure-game, ancora in fase di lancio.

Era l’autunno di dieci anni fa e il reality – allora guidato da Emanuele Filiberto – muoveva i suoi primi passi. La popolarità tuttavia aumentò rapidamente, convincendo Quelli che il calcio – dove Victoria era padrona di casa – a proporre un ironico spin-off, denominato Sempione Express.

Ogni settimana un personaggio famoso, partendo da diverse zone di Milano, doveva raggiungere lo studio della trasmissione, situato proprio in Corso Sempione. Nel mezzo diversi imprevisti e qualche prova da superare. A prendervi parte, l’11 novembre del 2012, anche un Matteo Renzi in rampa di lancio e in piena campagna elettorale per le primarie del centrosinistra contro Pierluigi Bersani.

In una sorta di staffetta con Ubaldo Pantani, che ne realizzava settimanalmente una caricatura irresistibile, Renzi entrò persino nell’abitazione di una signora milanese, tale Mafalda, rendendosi disponibile a svolgere qualsiasi mansione. La padrona di casa, pertanto, pretese che il futuro premier sostituisse la lampadina fulminata di un lampadario. “Come perdere in dieci secondi la credibilità acquisita in dieci anni“, replicò scherzosamente il sindaco di Firenze.

A missione terminata, Renzi si recò nello studio di Quelli che il calcio dove fu intervistato dalla stessa Cabello.