Nomine Rai: Antonio Preziosi verso il Tg2 e Nicola Rao al Tg1, il ritorno di Francesco Pionati (Retroscena TvBlog)

Nomine in arrivo in Rai che vedranno coinvolte le redazioni delle prime due testate giornalistiche della televisione di Stato, lo stato dell’arte

di Hit,

Movimenti peristaltici, che possono significare l’arrivo di nuove nomine Rai,  in quel di viale Mazzini e dintorni (più dintorni per la verità) per quell’armonizzazione di cui TvBlog vi ha parlato tempo fa, in cui l’amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes è alacremente impegnato. In questo modo il buon Fuortes resta saldo al cavallo della Rai e contemporaneamente la compagine governativa apre le sue ali verso la prima azienda culturale del paese, senza dover disarcionare il capo treno che ha pieno diritto di guidare il convoglio fino alla sua stazione di arrivo, stazione che si chiamata “agosto 2024”.

In tutto questo si inserisce un voce che TvBlog ha avuto modo di captare e che riguarda un tris di giornalisti pronti a fare un bel valzer a tre in quel di viale Mazzini, su coreografie e regia di Carlo Fuortes, nel campo spesso minato denominato nomine Rai. E’ appena cambiata la direzione, ma a breve, complice il valzer di cui sopra, potrebbe nuovamente cambiare il direttore del Tg2. Nicola Rao si è appena insediato alla guida del telegiornale della seconda rete della Rai, dando per altro, come abbiamo avuto modo di rilevare, un’impronta “maggioniana” al Tg che fu inaugurato dal grande Andrea Barbato, quasi come se questa del Tg2 fosse per lui una specie di “praticantato” per arrivare pronto alla direzione del Tg1. Ecco che magicamente potrebbe aprirsi ben presto proprio la porta dell’ufficio del direttore del Tg della prima rete della Rai.

Tutto questo potrebbe accadere perchè al Tg2 pare sia in arrivo Antonio Preziosi, attualmente direttore di Rai Parlamento,  giornalista che viene considerato vicino a Forza Italia, che così guadagnerebbe la direzione di un telegiornale pubblico. Nicola Rao dunque andrebbe a guidare il Tg1 al posto di Monica Maggioni a cui verrebbe dato un programma di seconda serata, con Bruno Vespa sempre più vicino alla striscia informativa post Tg1 delle 20. Fra le altre indiscrezioni che circolano pare che si stia preparando il gran ritorno di Francesco Pionati, si dice in quota Lega, al momento alle dirette dipendenze del Direttore della Testata Giornalistica Regionale.

Nato ad Avellino nel 1958, Pionati è stato vicino all’ex segretario della DC Ciriaco De Mita. In forza al Tg1 per tanti anni, dove curava la nota politica del primo telegiornale d’Italia, poi Sentore e quindi Deputato in due legislature, torna in Rai dove dal 2018 diventa “coordinatore delle attività da realizzare per la trasmissione regionale e/o nazionale (sempre in ambito TGR) dei prodotti forniti dall’Associazione delle TV europee Circom e/o da altri broadcaster” alle dirette dipendenze appunto del Direttore della Testata Giornalistica Regionale. Per Pionati sarebbe in arrivo una direzione.

Intanto mercoledì 25 gennaio 2023 il Consiglio di Amministrazione della Rai si è riunito a Roma sotto la Presidenza di Marinella Soldi. L’Amministratore Delegato Carlo Fuortes ha approfondito alcuni aspetti del budget 2023. Il Cda Rai tornerà a riunirsi lunedì 30 gennaio per la relativa deliberazione sull’argomento. Per lunedì quindi ci potranno essere sviluppi su questo e anche probabilmente su altro, in conseguenza della delicatissima questione legata al budget dell’anno appena iniziato.