Nastri d’Argento Grandi Serie 2022, le nomination: Sky e Rai in prima linea, seguite da Prime Video

Candidati i titoli in onda fino al 30 aprile: le premiazioni il 4 giugno a Napoli

Ci sono anche numerosi nomi che fanno parte della Storia del cinema italiano, tra le nomination ai Nastri d’Argento-Grandi Serie 2022, seconda edizione dei riconoscimenti voluti appositamente per la serialità italiana e votati dai giornalisti cinematografici.

Per l’edizione 2022 sono stati presi in considerazione i prodotti andati in onda fino al 30 aprile scorso: serie e film-tv in onda sulla tv generalista, sulla pay e sulle piattaforme, che ancora una volta hanno dimostrato quanto il Made in Italy sia sempre più forte nel raccontare storie per il piccolo schermo che non invidiano nulla al cinema.

Nella selezione delle candidature, spiccano gran parte dei titoli andati in onda in questi mesi: ad avere la meglio è Sky, che si ritrova ad avere quasi tutte le sue produzioni candidate; bene anche Rai Fiction, con alcuni titoli tra i più visti di Raiuno e Raidue (spicca, però, la mancanza di Mare Fuori) e le piattaforme, in primis Prime Video con tre serie candidate.

A votare oltre cento giornalisti, che oltre alle categorie che trovate di seguito assegneranno anche alcuni Premi speciali fra cui il Nastro dell’anno per un progetto particolarmente innovativo e originale. La premiazione avverrà sabato 4 giugno a Napoli, nella serata finale dell’evento organizzato dai Nastri con la Film Commission della Regione Campania, a Palazzo Reale, sul palcoscenico del Teatrino di Corte.

  • Miglior serie tv
  • A casa tutti bene-La serie (Sky)
    Bang Bang Baby (Prime Video)
    Christian (Sky)
    Diavoli (Sky)
    Gomorra (Sky)
    Incastrati (Netflix)
    L’Amica Geniale 3 (Raiuno)
    Il Cacciatore 3 (Raidue)
    Il Re (Sky)
    Le Fate Ignoranti (Disney+)
    Monterossi (Prime Video)
    Vita da Carlo (Prime Video)

  • Miglior serie tv crime
  • L’Ispettore Coliandro 8 (Raidue)
    Nero a metà 3 (Raiuno)
    I Bastardi di Pizzofalcone 3 (Raiuno)
    Rocco Schiavone 4 (Raidue)
    Vostro Onore (Raiuno)

  • Miglior serie tv dramedy
  • Blanca (Raiuno)
    Chiamami ancora amore (Raiuno)
    Doc-Nelle tue mani (Raiuno)
    Speravo de morì prima (Sky)
    La Compagnia del Cigno (Raiuno)

  • Miglior serie tv commedia
  • Bangla-La serie (RaiPlay)
    I delitti del BarLume (Sky)
    Tutta colpa di Freud-La serie (Prime Video)

  • Miglior film-tv
  • Crazy for football-Matti per il calcio (Raiuno)
    Non ti pago (Raiuno)
    Yara (Netflix)

  • Miglior attore protagonista
  • Luca Argentero, per il ruolo di Andrea Fanti in Doc-Nelle tue mani (Raiuno)
    Fabrizio Bentivoglio per il ruolo di Carlo Monterossi in Monterossi (Prime Video)
    Edoardo Pesce, per il ruolo di Christian in Christian (Sky)
    Francesco Scianna, per il ruolo di Carlo Ristuccia in A casa tutti bene-La serie (Sky)
    Luca Zingaretti, per il ruolo di Bruno Testori ne Il re (Sky)

  • Miglior attrice protagonista
  • Cristiana Capotondi, per il ruolo di Antonia ne Le fate ignoranti-La serie (Disney+)
    Maria Chiara Giannetta, per il ruolo di Blanca Ferrando in Blanca (Raiuno)
    Laura Morante, per il ruolo di Alba Ristuccia in A casa tutti bene-La serie (Sky)
    Dora Romano, per il ruolo di Nonna Lina in Bang Bang Baby (Prime Video)
    Greta Scarano, per il ruolo di Ilary Blasi in Speravo de morì prima (Sky)

  • Miglior attore non protagonista
  • Valerio Aprea, per il ruolo di Sandro Mariani in A casa tutti bene-La serie (Sky)
    Francesco Colella, per il ruolo di Tomei in Christian (Sky)
    Eduardo Scarpetta, per il ruolo di Pasquale Peluso ne L’Amica Geniale 3 (Raiuno)
    Pietro Sermonti, per il ruolo di Olmo in Bangla-La serie (RaiPlay)
    Max Tortora, per il ruolo di Matteo De Tommasi in Tutta Colpa di Freud-La serie (Prime Video) e di se stesso in Vita da Carlo (Prime Video)

  • Migliore attrice non protagonista
  • Ambra Angiolini e Anna Ferzetti, per i ruoli di Annamaria e Roberta ne Le Fate Ignoranti-La serie (Disney+)
    Silvia D’Amico, per il ruolo di Rachele in Christian (Sky)
    Monica Guerritore, per il ruolo di Fiorella Totti in Speravo de morì prima (Sky)
    Lucia Mascino, per il ruolo di Vittoria Fusco ne I Delitti del BarLume (Sky)
    Isabella Ragonese, per il ruolo di Sonia Massini ne Il Re (Sky)