Morgan si butta in politica? “Sto dando consigli a Giorgia Meloni per il programma elettorale”

Nella giostra della campagna elettorale trovano spazio le dichiarazioni di Morgan “consigliere” per la leader di FDI: le dichiarazioni

Ci mancava solo Morgan. A ormai due settimane dall’inizio della campagna elettorale per le Elezioni Politiche del 25 settembre 2022, ne stiamo già sentendo di tutti i colori. Se il dibattito è già abbastanza caldo sia per le temperature torride che per le frecciate a destra e manca, nelle ultime ore si è pure fatto largo il nome dell’eccentrico artista ed ex giudice di X Factor, ma perché?

Da Il giornale giunge un frammento di un’intervista rilasciata da Marco Castoldi nella quale mette alla luce alcuni stralci su contatti avvenuti con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Voi penserete chiaramente: cosa c’entra Morgan con un’esponente della politica? Bene, la risposta la dà il diretto interessato così: “Ho detto la mia sull’uso dei vocaboli, sulle parole che poi sono parte del mio mestiere“. Castoldi però non si è limitato solo a questo: “Sto consigliando Giorgia Meloni per il programma elettoraleafferma – anche sulla linea politica, ma non ne voglio parlare”.

Un confronto che certamente non si mette ai livelli degli altri contendenti alla vittoria politica delle elezioni, ma che incuriosisce parecchio anche alla luce delle recenti dichiarazioni di chi in politica ci abita da anni e cioè Vittorio Sgarbi.

Infatti il connubio politica + Morgan non è una novità, basta fare un salto all’aprile scorso per scoprire che l’idea di sondare l’ambiente in fondo non gli dispiace. Sgarbi gli ha proposto di entrare nella sua lista portata alle amministrative del giugno scorso, la tentazione è stata lì per agguantarlo tanto da reputarsi “affascinato” dall’idea, come ha dichiarato all’AGI.

Ma il cantante evidentemente sa che buttarsi in politica non è assolutamente un gioco da ragazzi: “Non basta avere qualcosa da dire o una visione, bisogna anche sapere svolgere il duro lavoro del politico” precisando che lui non è “nè di destra, nè di sinistra” senza fare a meno della stoccata: “La politica di oggi è senza cuore“.

Epilogo della vicenda? Il pensiero dei palazzi che contano l0 avrà pure solleticato, ma (tornando ai giorni nostri) non sembra intenzionato ad approfondirlo…per ora, anzi, ci scherza su: “La mia prossima candidatura sarà a presidente del Consiglio“. Forse sarà più semplice riuscire a realizzare il sogno di diventare direttore Artistico per almeno un’edizione del Festival di Sanremo.