Matthew Morrison licenziato da So You Think You Can Dance per messaggi inopportuni a una concorrente. Lui replica via Instagram

Il comportamento di Matthew Morrison, noto per il ruolo di Mr. Schuester in Glee, non ha lasciato alternative: è fuori da SYTYCD 2022.

La notizia è deflagrata come una bomba in un pomeriggio di inizio giugno: l’attore Matthew Morrison è fuori dalla giuria di So You Think You Can Dance, il talent dance di FOX la cui 17esima edizione è iniziata lo scorso 19 maggio dopo due anni di stop causato dalla Pandemia. La giuria dei SYTYCD 2022 era stata annunciata in primavera ed era nuova di zecca, con Stephen Boss, JoJo Siwa e per l’appunto Matthew Morrison, tutti alla loro prima volta dietro al bancone del talent. Ma con una nota piombata all’improvviso la scorsa settimana, Morrison – che i più ricorderanno per l’iconico ruolo di Mr. Schuester in quel cult che è stato Glee – ha fatto sapere di aver lasciato il programma dopo aver registrato la fase delle Audizioni (in onda proprio in queste settimane) e aver selezionato i 12 finalisti. Il motivo? Nella nota stampa, Morrison ha fatto riferimento a una violazione dei protocolli della produzione “che mi impediscono di giudicare in maniera equa” i concorrenti. Ma cosa vuol dire?

Perché Matthew Morrison ha lasciato So You Think You Can Dance?

Per essere precisi, Morrison non ha lasciato il programma, ma è stato licenziato. Lo riporta EW, citando fonti vicine all’attore raccolte da People. Stando alle fonti, infatti, Matthew Morrison avrebbe inviato dei messaggi ‘provocanti’ a una concorrente, che sentendosi a disagio ne ha parlato alla produzione. Da qui FOX ha avviato una propria verifica e indagine interna che ha portato all’allontanamento del giudice. La fonte sottolinea, comunque, che non ci sono stati contatti inopportuni, che non c’è stato nessun incontro esterno agli studi e che tutto si è ‘limitato’ a messaggi inopportuni che hanno messo a disagio la concorrente e messo in discussione la condotta del giudice, che ha violato le norme di comportamento richieste dalla produzione.

“Non ho parole sufficienti per scusarmi con tutti gli interessati. E’ stato un vero onore avere la possibilità di essere giudice di  So You Think You Can Dance. Guarderòcon voi in tv quella che so essere una delle migliori stagioni di sempre”

ha dichiarato l’attore – ballerino – cantautore nella nota di qualche giorno fa.

Chi sarà il nuovo giudice al posto di Matthew Morrison?

Avendo registrato le prime quattro puntate della stagione, quelle dedicate alle Audiction, Morrison apparirà in tv fino alla prossima settimana. Il nome del sostituto dovrebbe arrivare a breve, in tempo come ovvio per realizzare le fasi successive del programma.

La replica di Morrison via Instagram

Dopo la pubblicazione dell’articolo di People, l’attore ha voluto chiarire la propria posizione con un video pubblicato su Instagram. Visibilmente sconvolto e commosso, l’attore dichiara di non aver nulla da nascondere e legge il messaggio ‘incriminat0’ per allontanare da sé i sospetti di essere un ‘predatore sessuale’, marchio che oggi a Hollywood vuol dire ‘esclusione’ da tutto.

Matthew Morrison

“E’ davvero increscioso che io debba stare qui e difendere me e la mia famiglia da dichiarazioni false fatte in maniera anonima, ma non ho niente da nascondere. E proprio per questo ho deciso di leggervi l’unico messaggio che ho mandato a una ballerina dello show” 

dice l’attore. Che prosegue leggendolo:

“Ciao! Sono Matthew. Se non ti dispiace, mi piacerebbe avere il tuo numero e parlarti di alcune cose”.

Ne spiega poi le intenzioni:

“Le ho scritto perché entrambi conosciamo e stimiamo una coreografa che conosco da oltre 20 anni. Volevo aiutarla a trovare un lavoro nello show”.

Quindi la chiusura, nella quale si capisce che speri in una ‘riabilitazione’, nel terrore di una ‘cancellazione’ dallo show-biz.

“Vivere in un mondo in cui le vite delle persone vengono usate come clickbait per il gossip è devastante. Mi ritrovo in una cosa più grande di me. Posso solo dire che questo tipo di gossip è tossico e sta distruggendo la nostra società. Dobbiamo fare qualcosa”.

Il video si conclude con un messaggio a favore di So you think you can dance:

“Non voglio che questa storia oscuri lo show, perché la danza è sempre stato uno strumento di unione e di cura. Auguro il meglio a tutti i concorrenti e ai giudici”.