• Tv

Marco Damilano, svelato il compenso per il programma su Rai3

Marco Damilano dovrebbe percepire dalla Rai mille euro a puntata per la striscia che curerà su Rai3. Questa la cifra svelata dall’Adnkronos.

A venticinque giorni dall’annuncio dell’arrivo in Rai di Marco Damilano, che dal prossimo settembre si occuperà di una breve striscia di approfondimento informativo nell’access prime time di Rai3, le acque paiono non essersi ancora calmate. Se la prima reazione è stata soprattutto quella dei giornalisti interni Rai, manifestata da una nota dell’Usigrai e dai rispettivi comunicati firmati dai cdr delle redazioni delle tre principali testate, in un secondo momento è stata la politica a interessarsi al caso, interrogandosi soprattutto su quella che sarà la retribuzione del giornalista, in relazione alle indiscrezioni che sono iniziate a trapelare riguardo un possibile cachet particolarmente oneroso.

Nelle ultime ore è stata l’Adnkronos a cercare di fare chiarezza al riguardo. Marco Damilano, che entrerebbe in Rai con un contratto in esclusiva, privandosi quindi della possibilità di partecipare, salvo autorizzazione concessa dall’azienda, a programmi di altre reti, dovrebbe percepire un compenso pari a mille euro a puntata, per un ammontare complessivo di duecentomila euro lordi per le duecento puntate previste.

Damilano, arrivando sulla tv pubblica come esterno, non avrebbe poi alcun tipo di limite sul compenso che percepirà, dal momento che il tetto di duecentoquaranta mila euro viene applicato solo per i dipendenti interni Rai, dei quali fra l’altro non fa parte neanche Bruno Vespa. Nelle prossime settimane sono però previste comunicazioni ufficiali al riguardo, che dovrebbero arrivare sia per rispondere a un’interrogazione presentata da alcuni commissari della Vigilanza Rai, sia per informare il consiglio d’amministrazione sulla decisione di far ricadere la scelta finale per la conduzione del nuovo spazio informativo su l’ex direttore di L’espresso.