Manifest 4 si farà: la serie tv salvata da Netflix per un’ultima stagione da venti episodi

Dopo due mesi, l’epilogo alla vicenda della serie tv cancellata dalla Nbc: una quarta ed ultima stagione per chiudere il mistery drama

Manifest come Lucifer, entrambe cancellate da un network generalista e salvate da Netflix. Ebbene sì: a poco più di due mesi di distanza dall’annuncio da parte della Nbc che Manifest 4 non ci sarebbe stato, ci ha pensato Netflix a rassicurare i fan, ordinando una mega quarta stagione da venti episodi, che saranno distribuiti -come già accade per numerose serie tv presenti sulla piattaforma- suddivisi in più parti.

C’è chi parla di colpo di scena e chi, invece, questo finale se lo aspettava da tempo. D’altra parte, fin da quando ne fu comunicata la cancellazione, Manifest iniziò ad attirare l’interesse di Netflix, complice il suo arrivo nel catalogo statunitense nello stesso mese di giugno. Le prime due stagioni, infatti, sono finite per più di venti giorni in cima alla Top Ten del contenuti più visti, registrando oltre un miliardo di minuti di visualizzazioni.

Le negoziazioni sono, insomma, partite subito, ed in un primo momento era sembrato potesse essere coinvolta anche la Nbc. Nell’ultima settimana, però, si è reso sempre più chiaro che il salvataggio di Manifest sarebbe stata una partita tra Netflix e la Warner Bros. Tv, che ne detiene i diritti.

Ma come fare, dal momento che Manifest è già venduto in giro per il mondo su differenti mercati, a renderlo una produzione esclusiva di Netflix? Stando a quanto scrive Deadline Hollywood, le due parti hanno applicato lo stesso modello utilizzato con Lucifer (sempre della Warner Bros. Tv), per cui a seconda dei Paesi la serie tv diventerà via via un’esclusiva Netflix. Per quanto riguarda l’Italia, quindi, dopo che la terza stagione sarà andata in onda su Mediaset e saranno scaduti i diritti, questi passeranno direttamente alla piattaforma.

Infine, il cast: i due protagonisti Josh Dallas e Melissa Roxburgh avrebbero già chiuso un accordo per tornare a vestire i panni di Ben e Michaela, mentre il resto del cast è ancora in trattativa. Va ricordato che i contratti erano scaduti nelle settimane scorse, quindi la casa di produzione ha dovuto ricominciare tutto da capo, ma forte dell’impegno profuso dal cast stesso nella campagna #SaveManifest, che ha contribuito non poco al salvataggio della serie tv.

“Quello che qualche anno fa era partito come un volo della mia immaginazione è diventato il viaggio di una vita”: così Jeff Rake, creatore della serie, ha commentato la notizia, dopo settimane in cui aveva invitato i fan a “non perdere la speranza”. “Mai nei miei sogni più selvaggi avrei potuto pensare ad una dimostrazione globale di affetto e supporto per questa storia, i suoi personaggi ed il gruppo che vi lavora così duramente. Il fatto che potremo ricompensare i fan con un finale mi emoziona tantissimo”.

Ovviamente, è ancora presto parlare di quando sarà distribuito Manifest 4; intanto, però, l’annuncio del rinnovo è stato fatto non a caso il 28 agosto, data che in America si scrive 8/28, le stesse cifre del volo Montego Air al centro del mistero.