Luther, il film ha una data di uscita nelle sale (e in streaming): naturale destinazione per una serie dal sapore cinematografico

Idris Elba torna a vestire i panni del detective maledetto di Londra, per una pellicola che prende spunto da come sono state realizzate le cinque stagioni della serie tv

John Luther dietro le sbarre? Ebbene sì: sarà così che inizierà “Luther: verso l’inferno”, l’atteso film sequel della serie tv Luther, di cui Netflix -che lo co-produce insieme alla Bbc- ha nei giorni scorsi rilasciato il primo teaser e, soprattutto, comunicato la data di uscita. Segnatevi sul calendario il 24 febbraio 2023: per quel giorno il film di Luther sarà nelle sale di alcuni cinema selezionati; mentre per chi volesse aspettare l’uscita in streaming deve segnarsi la data del 10 marzo.

Diventa così concreta la pellicola di cui si parla da anni, per la precisione dalla fine della quinta stagione della serie, trasmessa dalla Bbc nel 2019. Cinque stagioni, lungo nove anni: la serie tv ideata da Neil Cross ha conquistato pubblico (l’ultima stagione è stata, sul fronte degli ascolti, la più vista) e critica, ma ha anche contribuito ad alimentare la popolarità di Idris Elba, oggi attore hollywodiano a tutti gli effetti e dalla cui interpretazione del detective protagonista della serie ha cominciato la sua scalata verso il grande schermo.

E proprio sul grande schermo ritroveremo John Luther, per un film -il titolo originale è “Luther: The Fallen Sun”– scritto sempre da Cross e diretto da Jamie Payne, già dietro la macchina da presa dell’ultima stagione. Il teaser (che potete vedere in alto) ci rivela ben poco, ma ci dà il piacere di rivedere Luther, avvolto come sempre dal suo immancabile cappotto di tweed grigio.

Sulla trama, però, si sa già qualcosa: come detto, ritroveremo Luther in prigione, naturale conseguenza del finale della quinta stagione, in cui -negli ultimi istanti- viene arrestato. Il protagonista, nella sua ultima indagine, ha superato quel limite tra giusto e sbagliato su cui è sempre stato in bilico, ed ora ne deve pagare le conseguenze. Quando, però, un serial killer inizia a terrorizzare Londra e lo provoca, per Luther non c’è altra via che evadere, diventare lui stesso un fuggitivo e completare ciò che aveva lasciato in sospeso.

Cynthia Erivo ed Andy Serkis sono stati annunciati come componenti del cast principale, in cui ritroveremo anche Dermot Crowley, nel ruolo di Martin Schenk. Bocche cucite, invece, sulla possibilità di rivedere Alice Morgan, personaggio interpretato da Ruth Wilson apparentemente morto nella quinta stagione.

Per Luther, insomma, il destino è stato strano, ma non così tanto: di serie tv diventate pellicole per il grande schermo ne conosciamo tante, con esiti a volte non proprio fortunato. Nel caso della serie poliziesca della Bbc il film potrebbe avere come punto di forza che già la serie stessa si poggiava, in ogni stagione, su una forte linea orizzontale, come se gli episodi (sei nella prima stagione, poi sempre quattro, ad eccezione della quarta stagione che ne conta due) fossero davvero stati pensati come una sorta di lungo film.

Il cinema potrebbe essere, quindi, la destinazione ideale per rendere Luther un personaggio non più di nicchia per gli appassionati di serie tv, ma veramente per tutti. Forte della popolarità degli ultimi anni di Elba, questo film potrebbe segnare sia un degno finale della storia del detective più maledetto di tutta Londra o l’inizio di una nuova saga, tutta cinematografica, senza dimenticarsi però delle sue origini seriali.