Tg3, Lucia Annunziata, Antonio Di Bella e la polemica per le frasi sugli ucraini – Arrivano le scuse

Lucia Annunziata e Antonio Di Bella si scusano per le frasi sulla comunità ucraina in Italia, pronunciate ieri al Tg3. Il video

UPDATE 25 febbraio 2022

Poco fa Lucia Annunziata e Antonio Di Bella si sono scusati per la gaffe di ieri pomeriggio, in diretta su Rai3.

L’ex Presidente Rai ha scritto una lettera aperta:

Ieri  nel corso dello speciale Tg3 ho criticato una certa retorica consolatoria che circola in merito a un supposto successo della integrazione della comunita’ ucraina in Italia, dicendo ‘migliaia di camerieri, cameriere e badanti’. Frasi che al di la’ del contesto e delle intenzioni sono suonate inopportune, offensive, e soprattutto un atto di estrema stupidita’. Un inciampo che un conduttore dovrebbe sempre saper evitare. Me ne scuso, sinceramente. Il lavoro che come trasmissione stiamo facendo da tempo con cura e precisione sulla crisi spero dimostri quanto il nostro impegno nei confronti dell’Ucraina e dei suoi cittadini sia senza alcuna ambiguità al loro fianco.

Il direttore dell’intrattenimento daytime Rai le ha fatto eco:

Rilevo dai social che alcuni miei commenti in studio ‘fuori onda’ nello speciale Tg3 sulla guerra possono avere offeso la comunità ucraina in Italia e in particolare la sua componente femminile. Erano frasi da non pronunciare. Me ne rammarico e chiedo scusa alle donne e agli uomini della comunità ucraina in Italia.

Tg3, Lucia Annunziata e la polemica per la sua frase sugli ucraini

Premessa: il caso sta montando sui social, ma per il momento ci si basa sulle interpretazioni più che sui fatti. Dunque, in questo articolo, per evitare di replicare quanto accaduto recentemente per lo scambio di battute tra Iva Zanicchi e Drusilla Foer a Sanremo, ma anche per quello tra Teo Mammucari e Belen Rodriguez a Le Iene, proveremo a non trarre le conclusioni prima ancora che la vicenda venga chiarita del tutto. Intanto, ricostruiamo quanto accaduto. Oggi, nel corso dell’edizione speciale pomeridiana del Tg3 condotta da Mario Franco e dedicata a quanto sta accadendo in Ucraina, mentre il leader del Pd Enrico Letta veniva intervistato in diretta in collegamento da Roma, si sono sentite alcune parole pronunciate da Lucia Annunziata, ospite in studio.

L’audio non è chiarissimo, ma sembrerebbe che la conduttrice di Mezz’ora in più, probabilmente convinta di avere il microfono chiuso, abbia detto la frase “centinaia di migliaia di cameriere, badanti” e qualcun altro (una voce maschile, parrebbe – secondo alcuni si tratterebbe del Direttore Intrattenimento Day Time Antonio Di Bella, presente anche lui in studio) abbia aggiunto “e amanti“.

Sui social molti utenti si sono indignati, accusando Lucia Annunziata e Antonio Di Bella di aver fatto ironicamente riferimento con le loro parole al popolo ucraino (d’altronde Letta in quel frangente stava esprimendo solidarietà alla “comunità ucraina in Italia fatta di centinaia di migliaia di persone“).

Al momento non si registrano reazioni ufficiali da parte della Rai o dei giornalisti indicati dai social come responsabili di quella che sembra avere tutte le carte in regola per essere definita una gaffe.

Ricordiamo che nel 2017 Parliamone Sabato di Paola Perego fu clamorosamente chiuso dalla Rai per una grafica sulle donne dell’est considerata discriminatoria e razzista.