Luca Argentero e Cristina Marino fanno il bis: saranno genitori per la seconda volta

Marito e moglie dal 2021, dopo la primogenita Nina nata nella primavera 2022 arriva un altro bebè per Luca Argentero e Cristina Marino.

A distanza di due anni e poco più dalla nascita di Nina, Luca Argentero e la moglie Cristina Marino annunciano che tra pochi mesi arriverà un altro fiocco ad arricchire la famiglia. La coppia infatti è in attesa del secondo figlio e ad annunciarlo è l’attore della popolare serie DOC – Nelle tue mani dal suo profilo Instagram.

Una romantica foto al tramonto su una spiaggia accompagnata da una didascalia che non lascia nessun dubbio: “Io, te, Nina e una nuova luce con un hashtag altrettanto chiaro #4ofUs ed un biberon. Ad ora non si hanno ulteriori dettagli, sul mese di gravidanza raggiunto dalla Marino, né quale sarà il sesso del bimbo in arrivo.

Ciò che è certa è la felicità della coppia sposata dal 2021, così come il fatto che loro non avessero mai fatto segreto del desiderio di ampliare la famiglia. Se facciamo un passo indietro, nell’aprile 2020, in pieno periodo di pandemia e a circa un mese dalla nascita della primogenita Nina, da un’intervista al settimanale Gente scopriamo quanto è grande la voglia di avere di crescere dei figli: “Mi piacerebbe averne tre – confessò Cristina Marino – Sono giovane e ho tutto il tempo. Se fosse per Luca, che è un entusiasta, metteremmo al mondo un’intera squadra di calcio.

All’origine dell’unione sempre più forte? I loro genitori: “Sono ancora innamorati dopo tanti anni. Credo che questo esempio sia fondamentale nel costruire una coppia duratura: io e lui condividiamo gli stessi interessi e ci divertiamo senza litigare mai. Luca è, prima di tutto, il mio migliore amico“.

Luca Argentero e Cristina Marino si sono conosciuti durante le riprese dei film Vacanze ai Caraibi (uscito nel 2015) e al giornale Confidenze lei raccontò i primi passi che portarono al colpo di fulmine:  “Ci siamo visti la prima volta sul set di Vacanze ai Caraibi e ho capito immediatamente che era un bel tipo, di quelli che vedono sempre il lato positivo e amano aver cura degli altri”.