Loot Una Fortuna, su Apple Tv+ si ride con Maya Rudolph della vita dei ricchi – La Recensione

I primi tre episodi della comedy con Maya Rudolph da oggi su Apple Tv+

I soldi fanno la felicità? La domanda è tra le più banali e abusate al mondo, ma calza a pennello per Loot – Una Fortuna la nuova comedy di Apple Tv+ disponibile da oggi venerdì 24 giugno con i primi 3 episodi di 10 realizzati. Il bottino (loot in inglese) è quello di Molly una donna divorziata che affronta la nuova fase della sua vita con 87 miliardi di dollari. La vita di un’esponente dell’1% ricco del mondo cambia radicalmente ma non necessariamente in peggio. La scoperta del mondo oltre la ricchezza la aiuterà ad affrontare questa sua nuova fase. Ma scopriamo qualcosa in più sulla serie.

Loot – Una Fortuna la trama

La vita di Molly è perfetta. O almeno così sembra. Sposata con l’imprenditore miliardario del settore della tecnologia, John Novak, passa le giornate nella sua mega villa, oppure saltando sul suo jet privato e partendo in giro per il mondo. Peccato che il giorno del suo compleanno, scopre che il marito la tradisce. Decide di lasciarlo e di ricominciare da sola, avendo “in tasca” oltre 87 miliardi di dollari.

Ma i soldi possono comprare la felicità? Molly si accorgerà presto che la risposta è negativa e mentre passa le sue giornate finendo spesso al centro del gossip per iniziative poco ortodosse o imbarazzanti, riceve la telefonata di una certa Sofia che la invita nel suo ufficio per parlare della sua società. Quello che Molly non sa è che nel suo status di miliardaria, oltre al bottino economico ci sono anche diverse società, tra cui un’ente di beneficenza, gestito da Sofia, che sta soffrendo per queste sue uscite pubbliche. Così Molly ha un nuovo scopo nella vita: aiutare gli altri. E lo farà a suo modo, travolgendo le vite di chi lavora per lei.

Loot – Una Fortuna il commento

Le workplace comedy, le commedie ambientate sul posto di lavoro, funzionano e creano la risata, mettendo insieme personaggi profondamente diversi tra loro e facendoli interagire. Se in famiglia o tra amici le persone si conoscono e si ritrovano per scelta, sul lavoro l’ambiente è ristretto e costretto e la comicità nasce proprio dalla convivenza di questi caratteri diversi. Loot – Una fortuna non fa eccezione anche grazie alle esperte mani di Matt Hubbard e Alan Yang che insieme hanno già realizzato Parks and Recreaction, Forever. All’elemento da commedia “classica” si aggiunge quello stile contaminato della comicità contemporanea, in cui la risata è funzionale a una riflessione sociale, personale, individuale.

Per rendere ancor più unica Loot – Una Fortuna si inserisce l’elemento estraneo rispetto alla commedia lavorativa, di Molly, una donna ricca che vive nella bolla dell’1% del mondo e non conosce nulla della realtà, rimanendo spaesata davanti a citazioni, a riferimenti per lei sconosciuta, rinchiusa nella prigione dorata che era il suo matrimonio. I personaggi che incontra nella sua nuova vita saranno i suoi Virgilio alla scoperta del mondo reale. Maya Rudolph è perfetta nel riempire tutti gli strati del personaggio di Molly. Stralunata, triste, felice, assurda, basta uno sguardo per regalare una Molly diversa, il suo volto si modella come una maschera rispetto alle esigenze comiche della scena. Una perfetta interprete per una commedia che non è solo di parola ma anche fisica, in cui ogni scena è vissuta a pieno dai personaggi.

Perfette da questo punto di vista, le scelte di cast. Nat Faxon è il perfetto contraltare di Molly, l’uomo qualunque reduce anche lui da un divorzio, un padre amorevole, che fatica a interagire con gli altri, anche lui rinchiuso nel suo mondo. Joel Kim Booster si è calato perfettamente nella parte “dell’assistente gay del capo”, uno stereotipo come ha ammesso anche lui durante l’incontro con la stampa ma che ha un’anima e soprattutto esiste anche senza la persona da assistere. Il percorso di crescita del suo personaggio è tra i più interessanti in una commedia. Michaela Jae Rodriguez è abile nel dare rigidità e morbidezza alla sua Sofia, una sorta di grillo parlante per Molly e sicuramente non è stato facile per Rodriguez uscire dal ruolo di Blanca in Pose che rischiava di ingabbiarla. Infine Ron Funches, già apprezzato in Undatable, è il dolce Howard, l’anima buona amante della cultura pop.

Loot – Una Fortuna il cast

Il cast di Loot – Una Fortuna è formato da tanti volti noti della comicità sia televisiva che cinematografica. Come ci hanno raccontato i creatori Alan Yang e Matt Hubbard il progetto è stato costruito intorno a Maya Rudolph (che è anche produttrice mentre lo studio è Universal) con cui avevano lavorato nel dramedy Forever. Attorno a lei sono poi stati costruiti gli altri personaggi.

Maya Rudolph è Molly Novak
Adam Scott è il marito John Novak che appare brevemente nel primo episodio e nel corso della stagione
Michaela Jaé Rodriguez è Sofia Salinas, responsabile dell’ente di beneficenza
Joel Kim Booster è Nicholas, assistente personale di Molly
Nat Faxon è Arthur, il contabile
Ron Funches è Howard, lontano cugino di Molly che ha fatto assumere nella sua società
Olivier Martinez è Jean-Pierre

Loot – Una Fortuna la programmazione

La programmazione di Loot – Una Fortuna segue il rilascio classico che Apple Tv+ usa per le nuove produzioni. Il 24 giugno saranno pubblicati i primi 3 episodi sulla piattaforma Apple, poi per le successive 7 settimane i restanti 7 episodi arrivando così al finale il 12 agosto. Un rilascio apprezzato da autori e attori perchè permette alla serie tv di sedimentare nella mente dello spettatore, di crescere e maturare, senza la fretta delle maratone.

Loot – Una Fortuna il trailer

Loot – Una Fortuna dove è stato girato

La casa di Molly esiste realmente. Matt Hubbard e Alan Yang autori della serie tv hanno avuto la fortuna di poter girare all’interno di The One, una maestosa casa di Los Angeles di quasi 10 mila metri quadrati, come riporta AD. Una casa con 49 bagni e 21 camere da letto, con un bar interno, un cinema, una stanza per le caramelle che si vede anche all’interno di Loot. Insomma una vera e propria reggia di lusso. Ricreare la vita di un miliardario è stata proprio l’aspetto più complesso per gli autori che si sono dovuti affidare a quegli aspetti che tutti conoscono, quindi una mega villa, yacht, aerei privati, autisti, camerieri per ogni esigenza.

Loot – Una Fortuna 2 si fa?

Facile immaginare che Apple Tv+ decida di rinnovare la serie. Sia perchè è una tipologia di commedia che non è presente nel suo catalogo, sia perchè il finale di stagione apre a diversi e interessanti scenari da percorrere. Non resta che attendere l’annuncio ufficiale di Loot 2.