Lionsgate+ (ex STARZPLAY) chiuderà in Italia, che fine faranno le serie tv in catalogo?

La piattaforma lascerà altri importanti mercati come Giappone, Scandinavia, Francia e Spagna.

Lionsgate+ chiuderà in Italia. La notizia è arrivata all’improvviso durante la presentazione dei dati economici della società di produzione televisiva e cinematografica Lionsgate proprietaria di STARZ e a livello internazionale della piattaforma Lionsgate+ che fino a poche settimane fa si chiamava STARZPLAY. Al momento non è stata annunciata la data in cui la piattaforma, presente come channel anche su Prime Video, Apple e Mediaset Infinity, sarà ritirata dal nostro mercato.

In parallelo Lionsgate+ sparirà anche da Francia, Germania, Spagna, Benelux, Scandinavia e Giappone, restando negli altri mercati Regno Unito, America Latina e Canada come STARZ di fatto espandendo la piattaforma presente negli Stati Uniti. La decisione si è resa necessaria visti gli 1.8 miliardi di dollari di perdite registrate e la necessità quindi di ridurre le spese. “Questi cambiamenti nascono dalla consapevolezza delle condizioni attuali del mercato” ha spiegato il CEO di Lionsgate Jon Feltheimer “ci daranno l’opportunità per stabilizzare il business di STARZ“.

Per cercare di rientrare dalle perdite la strategia di Lionsgate è cambiata più volte negli ultimi mesi. La società ha comprato STARZ nel 2016 per 4.4 miliardi di dollari con l’obiettivo di renderla competitiva al pari di altre piattaforme di streaming. Ma il tentativo non è perfettamente riuscito e Lionsgate ha prima pensato di cedere anche solo in parte STARZ e la sua ramificazione globale, mentre ora ha deciso di puntare su STARZ separando dal corpo centrale della società gli studi cinematografici e televisivi. In quest’ottica diventa più semplice immaginare di vendere in mercati importanti come quelli europei, serie tv prodotte ad altri operatori che cercare di conquistare abbonati.

Lionsgate+ e l’accordo con Sky

Il cambiamento repentino di strategia è ancora più evidente se si pensa che lo scorso 25 ottobre era stato annunciato un accordo tra Lionsgate+ e Sky per la distribuzione dell’app attraverso Sky Q e Sky Glass. L’app ha già debuttato nel Regno Unito (dove probabilmente sarà rinominata STARZ) e sarebbe dovuta arrivare in Italia e Germania entro la fine del 2022. Evidentemente questo non avverrà più alla luce della nuova decisione.

Lionsgate+ e le sue serie tv?

Per il momento l’attività di Lionsgate+ prosegue. Il 6 novembre è previsto l’arrivo di Le Relazioni Pericolose, poi al momento non è chiaro quello che succederà. Fin dalle sue origini STARZPLAY ha avuto un catalogo formato da vecchi film da catalogo e serie tv inedite sia prodotte da STARZ che acquistate sul mercato internazionale. Tra le produzioni STARZ c’è tutto il franchise di Power, The Serpent Queen, Vida, mentre tra le acquisizioni Normal People, Dr. Death, The Great, The Girl From Plainville.

In entrambi i casi è difficile fare previsioni, questi titoli torneranno sul mercato e potrebbero finire in altre piattaforme come rimanere senza più una “casa”. Se avete dei titoli iniziati e magari non ancora conclusi il consiglio e di finire gli episodi disponibili prima che Lionsgate+ chiuda i battenti.