La7, Floris e Zoro riaprono le porte al pubblico. Senza mascherine

Su La7 Di Martedì e Propaganda Live riapriranno al pubblico con capienza massima al 70% e senza mascherine, ma con obbligo di tampone

Riparte la stagione di La7 tra molte conferme e qualche innovazione, soprattutto sulla questione riguardante il pubblico.

Per quel che riguarda la prima serata, le presenze in studio saranno garantite il martedì da Giovanni Floris e il venerdì a Propaganda Live. La capienza non sarà completa, ma toccherà un massimo del 70 per cento, con la novità riguardante le mascherine: i presenti – che saranno sottoposti a tampone – non le indosseranno.

In tal senso, pochi giorni fa proprio il team di Propaganda ha aperto – e già chiuso – le iscrizioni per la partecipazione alle puntate di settembre e di venerdì 7 ottobre.

Resteranno pertanto con gli spalti vuoti sia Piazzapulita che Non è l’Arena. Nel caso di Corrado Formigli dovrebbe trattarsi di una scelta stilistica voluta, con l’emergenza covid che ha fornito a diversi conduttori l’occasione di attuare una nuova narrazione e una rinnovata gestione degli spazi. “Il pubblico era diventato la stampella dei politici ospiti – affermò a marzo a TvBlog – alzava i decibel e basta. Col covid siamo stati tutti costretti a ripensare le trasmissioni e io ho pensato che questo schema fosse più in armonia con il mio schema

Niente pubblico, infine, pure per i talk del daytime come L’Aria che tira e Tagadà, dove gli applausi mancano dalla fine di febbraio del 2020.