La Pupa e il Secchione e Viceversa parte col freno a mano tirato: tentativo in atto di morigerare il reality?

La recensione della prima puntata della nuova edizione de La Pupa e il Secchione e Viceversa, il docu-reality in onda su Italia 1.

Dall’anno scorso, La Pupa e il Secchione e Viceversa è un altro programma rispetto a quello storico che abbiamo conosciuto nel corso degli anni 2000. Come Vero Amore, nel 2014, si è evoluto in Temptation Island, La Pupa e il Secchione, nel 2020, è stato intelligentemente riadattato in chiave factual, con un linguaggio da docu-reality nettamente più coerente all’offerta televisiva odierna. Fatto già appurato l’anno scorso, superfluo sottolinearlo in questa che vogliamo definire seconda edizione del programma e non quarta.

Le prime due edizioni storiche del programma, però, non andrebbero rimosse del tutto perché il tratto peculiare principale de La Pupa e il Secchione è sempre stato l’utilizzo volontario del trash, quella sfacciataggine e audacia che, oggigiorno, ritroviamo soprattutto nei docu-reality che hanno stravolto la storia di MTV e che farebbero svenire quelli del Moige: Ex on the beach, i vari Jersey Shore, Georgie Shore, Super Shore e compagnia bella, il vuoto cosmico misto a volgarità e sesso.

La Pupa e il Secchione non risiede certo al medesimo livello ma quello dell’esperimento sociale è sempre stato un pretesto. Se da una parte, era facile credere che esistessero persone dedite allo studio impacciate nei rapporti sociali, dall’altra, era legittimo pensare che l’ignoranza di certe ragazze non fosse così aberrante come veniva mostrata.

E’ un falso problema, però.

L’efficacia de La Pupa e il Secchione ha sempre avuto sede in questo, nella decisa caratterizzazione dei personaggi, portata quasi all’estremo, per sottolineare la diversità di due mondi, all’apparenza, inconciliabili. Se tutto viene un po’ accentuato, scritto in parole povere, non importa.

Tutto ciò, in questa seconda edizione de La Pupa e il Secchione e Viceversa, a sorpresa, si è notato poco. In questa prima puntata, il programma è partito con il freno a mano tirato, forse per il periodo particolare che stiamo vivendo, che richiede un po’ più di morigeratezza (ma questo è un postulato), presumibilmente per un desiderio, che ipotizziamo, di moderare gli eccessi del programma.

In questa nuova edizione, la situazione si è un po’ ribaltata: Secchioni tutt’altro che impacciati con le ragazze, Secchione bellissime, Pupe che si lasciano assoggettare dai Secchioni (quando, solitamente, era il contrario)… Se, prima, la differenza tra le due categorie era netta e ben circoscritta, in questa nuova edizione, la dissomiglianza si è assottigliata maggiormente, probabilmente per “normalizzare” un reality show troppo estremo e, di conseguenza, tentare di favorire dinamiche da Grande Fratello, come i flirt, ad esempio (e in questa prima puntata, ce n’è già stato uno).

Non è un caso che le parti più trash del programma sono state relegate nella seconda parte della puntata, dalla durata, come sempre, esagerata che ha penalizzato il ritmo, e che prove “pericolose” come il sexy car washing, non propriamente originale come idea, o come lo strip working, alla fine, si siano rivelate più giocose che sexy-trash e anche occasioni per trattare velocemente argomenti importanti.

Pucci, in questo caso, ha gestito con naturalezza i momenti di crisi dei ragazzi e, come comico/conduttore/narratore, ha improvvisato dove ha potuto: nel complesso, non se l’è cavata male. Iva Zanicchi è stata l’unica ad essere partita in quarta con 3 battute nell’arco di 2 minuti (“Pucci, lei è talmente elegante che fa schifo!”, “Non ho mai fatto la copertina di Playboy, era mia sorella!”, “Complimenti, hai la passione del fiocchettino! Ecco questa passione, toglitela!”): un modo per coinvolgerla di più, e non solo nel lento finale di puntata, si poteva trovare.

Si è trattato di una prima puntata che, in ultima analisi, ti lascia spaesato. Da una parte, c’è la sensazione di non aver assistito a qualcosa di così insulso e banale, dall’altra, però, c’è la percezione di aver snaturato, in parte, un programma che, seppur dichiaratamente trash, aveva caratteristiche ben precise e funzionali.

La Pupa e il Secchione e Viceversa: la presentazione

Questa sera, giovedì 21 gennaio 2021, tornerà La Pupa e il Secchione e Viceversa, con la seconda edizione, per quanto riguarda la nuova veste docu-reality e il nuovo titolo, che sarà condotta da Andrea Pucci, e con la quarta edizione complessiva, conteggiando anche quelle andate in onda nel 2006 e nel 2010.

La prima puntata andrà in onda, come di consueto, su Italia 1, in prima serata, a partire dalle ore 21:30. Pucci condurrà con la collaborazione di Francesca Cipriani.

Su TvBlog, trovate già il cast di questa nuova edizione che vi riassumiamo velocemente. Le nuove Pupe sono Jessica Bucci, Laura Antonelli, Linda Taddei, Miryea Stabile e Stephanie Bellarte mentre i nuovi Secchioni sono Alberto Bartozzi, Alessio Guidi, Andrea De Santis, Luca Marini e Matteo Pisano; per quanto riguarda i Viceversa, invece, i Pupi sono Gianluca Tornese, Matteo Diamante e Mattia Garufi mentre le Secchione sono Giulia Orazi, Sara Hafdaoui e Silvia Gandini.

Come nella scorsa edizione andata in onda l’anno scorso, le Pupe e i Secchioni (e i Viceversa) vivranno sotto lo stesso tetto, in una villa alle porte di Roma. L’esperimento sociale è noto: due mondi apparentemente agli antipodi entreranno a contatto per dimostrare di riuscire a fondersi e a condividere, l’uno con l’altro, le rispettive conoscenze, gossip, fitness e selfie da una parte, cultura e studio dall’altra.

I Secchioni e le Secchione proveranno a far studiare le Pupe e i Pupi mentre questi ultimi tenteranno di migliorare il look dei loro partner.

Anche in quest’edizione, non mancheranno gli ospiti. Nel corso delle puntate, entreranno nella villa Iva Zanicchi, Francesca Barra, Cristiano Malgioglio, Carmelo Abbate, Vladimir Luxuria, Roberto Giacobbo, Giulia Salemi, Francesca Brambilla, Laura Cremaschi, Diego Dalla Palma, Carmen Di Pietro, Giorgio Mastrota, Claudia Ruggeri, Enzo Salvi, Jo Squillo, Natalia Titova e Antonio Zequila.

Nella prima puntata di stasera, assisteremo all’ingresso nella villa dei 16 protagonisti, in una serata inaugurale con tanto di red carpet.

Una volta entrati, si formeranno le coppie in modo casuale, con la scelta che spetterà alle ragazze (Pupe e Secchione) che sceglieranno i partner in base a pochissime informazioni.

Le coppie si cimenteranno in prove di ingegno e di logica ma anche di forza, seduzione e agilità. In ogni puntata, le coppie riceveranno dei voti in base all’esito delle gare.

La novità di quest’edizione sarà l’interrogatorio del Professor Diego Verdegiglio che valuterà i progressi, dal punto di vista culturale, delle Pupe e dei Pupi. Chi vincerà questa prova potrà togliere due punti in classifica ad un’altra coppia. 

La coppia che si piazzerà al primo posto avrà accesso sicuro alla puntata successiva; a fine serata, invece, una coppia verrà eliminata.

Dopo la messa in onda della prima puntata de La Pupa e il Secchione e Viceversa, su TvBlog sarà disponibile una recensione del programma.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su La Pupa e Il Secchione

La pupa e il secchione è un reality di Italia 1. La prima edizione è andata in onda dal 7 settembre 2006, la seconda dal 18 aprile 2010, la terza dal 7 gennaio 2020, la quarta dal 21 gennaio 2021. Le ultime due edizioni sono intitolate La pupa e il secchione e viceversa.

Tutto su La Pupa e Il Secchione →