La dottoressa Schiacciabrufoli: la storia di Taylore, nata con le orecchie da elfo

A La dottoressa Schiacciabrufoli il caso di Taylore, nata con le orecchie da elfo e divenuta famosa per questo. Ecco i dettagli.

Si chiama Taylore ed è certamente stata una tra le protagoniste più discusse di Dr. Pimple Popper: la dottoressa Schiacciabrufoli, noto show televisivo approdato da diverso tempo ormai anche sul canale 31 del digitale. La dottoressa Schiacciabrufoli, in onda anche questa sera in seconda serata su Real Time, racconta di casi più o meno preoccupanti risolti dalla specialista Sandra Lee, professionista della cura della pelle e anche della rimozione di grossi lipomi oltre che di brufoli e altre imperfezioni del corpo.

Ed è proprio all’interno del suo docu-reality che la dottoressa Schiacciabrufoli ha anche avuto modo di conoscere lei, una splendida modella afroamericana di nome Taylore, famosa soprattutto per… Le sue orecchie da elfo.

Sì, avete capito bene: per Taylore le orecchie da elfo che tanti di noi da bambini avrebbero forse desiderato per assomigliare il più possibile ad un aiutante di Babbo Natale… non piacciono assolutamente. Non solo: la giovanissima modella sta riscontrando non poche difficoltà nel campo della moda a causa della sua malformazione. Le orecchie da elfo, infatti, non le giovano in ambito lavorativo. Anche e soprattutto per questo, Taylore ha così deciso di rivolgersi alla dottoressa Schiacciabrufoli e di farsele rimuovere una volta per tutte.

Non soltanto, in realtà, un fattore puramente estetico ma anche una malformazione vera e propria che Taylore scoprirà (ma soltanto dopo aver fatto visita alla professionista Sandra Lee) essere anche legata ad una malattia che non sapeva di avere: si chiama Keloidite ed è proprio questa che le ha causato le orecchie da elfo sin dalla nascita. La malattia congenita, però, potrebbe farle crescere altre cartilagini (definite keloidi) inappropriate in altre parti del corpo. Per questo, oltre a farsi operare dalla dottoressa Lee, Taylore dovrà anche tenere sotto controllo la sua malattia da quel momento in avanti.

Tutto bene quel che finisce bene, insomma, anche se Taylore dopo essersi operata ha raccontato alle telecamere di TLC (casa produttrice del docu-reality) di sentire la mancanza delle sue orecchie da elfo, sicura però del fatto che presto quella stessa mancanza le passerà.

I Video di TvBlog