• Tv

Immuni, una Maratona tv per promuovere l’app anti-contagio?

Una maratona tv per sensibilizzare all’uso di Immuni, l’app per il tracciamento del contagio da COVID promossa dal Ministero della Salute.

Una maratona tv per sensibilizzare i cittadini/telespettatori a scaricare l’app Immuni: è questa una delle misure allo studio da parte del Governo Conte per potenziare la lotta al Coronavirus e rendere più efficace uno dei cardini della strategia anti-contagio da Coronavirus, ovvero il tracciamento dei contatti.

Stando alle anticipazioni arrivate dai corridoi di Palazzo Chigi, si sta preparando una vera e propria ‘Campagna d’Autunno’ anche sul piano della comunicazione sui media tradizionali per sostenere la diffusione dell’app promossa dal Ministero della salute e disponibile dallo scorso giugno.

Al centro di questa ‘offensiva’ volta al contenimento del contagio – in preoccupante risalita dalla metà di settembre e di certo favorito dal ritorno alle attività scolastiche e in generale al chiuso – c’è l’app Immuni, considerata strategica per il monitoraggio e soprattutto per il tracciamento di chi è stato potenzialmente a contatto col virus. Sotto attacco per i timori di vulnerabilità e di violazione della privacy – e anche per la grafica stereotipaticamente grossolana che ha scatenato meme e polemiche, distraendo dalla funzione d’uso – Immuni sembra essere uno degli strumenti su cui il Governo punta per arginare il contagio, limitare i picchi e mantenere la pandemia al di sotto delle soglie d’emergenza. Un nuovo lockdown, anche se non su scala nazionale, non è certo escluso.

Stando a quanto riportato da Il Foglio, si vaglia un’iniziativa ‘sincronizzata’ anche per la stampa: il ministro alla Salute Roberto Speranza e il sottosegretario con delega all’Informazione e all’Editoria, Andrea Martella hanno scritto alla Fieg per promuovere l’idea proposta dal quotidiano diretto da Claudio Cerasa, ovvero quello di coinvolgere tutte le testate perché donino un spazio nell’edizione di sabato 3 ottobre per spiegare ai lettori il funzionamento, ma soprattutto il valore di un uso diffuso di Immuni per rispettare una delle tre T (Test, Tracing, Treatment) indicate dall’OMS come la principale arma contro la diffusione del COVID-19.

Per adesso la maratona tv su Immuni è una ‘indiscrezione’ lanciata da la Repubblica: non è però un’ipotesi così peregrina, tanto più che proprio questo inizio di ottobre fa segnare un balzo in avanti di contagi giornalieri, arrivati a 2500 nelle ultime 24 ore. Dopo lunghe serate (prossime all’indigeribilità) durante il lockdown per tenere alto il morale degli italiani e sostenere l’impegno di Croce Rossa, Protezione Civile, medici e operatori sanitari in prima linea, una serata dedicata alla spiegazione (ci si augurerebbe non solo una cieca promozione) del funzionamento di Immuni e una nuova sensibilizzazione alle misure base per contenere il contagio dopo settimane di diffusa (e ingiustificata) rilassatezza non sarebbe poi così fuori contesto.