GF Vip 2022, Alfonso Signorini: “La tolleranza richiede intelligenza” (video)

Alfonso Signorini entra al Grande Fratello Vip 2022 per rimproverare i Vipponi dopo le sfuriate di Katia Ricciarelli e Lulù Selassié (video)

Dopo gli scontri dell’ultima settimana tra Katia Ricciarelli e Lulù Selassié, Alfonso Signorini è entrato nella casa del ‘Grande Fratello Vip 2022‘ per ristabilire il giusto equilibrio tra tutti gli inquilini del loft più spiato d’Italia. Il conduttore ha letto il comunicato stampa redatto dalla produzione (Qui, il video):

Il Grande Fratello è un gioco di strategia, confronti spesso anche di scontri che possono essere diretti e a volte molto duri. Vi chiediamo di mantenere un limite fatto di buon senso e rispetto anche soprattutto per tutto il pubblico che ci segue. Abbiamo sentito, in questi giorni, espressioni inaccettabili. Le parole, i toni aggressivi, spesso offensivi, che avete usato, non fanno onore né a voi, che li avete usati, né a noi che li abbiamo mandati in onda. E’ impossibile tollerare la vostra incapacità durante i confronti di ascoltare il vostro interlocutore. Questo avviene in casa tra voi o quando provo a parlarvi in studio. Il limite è stato decisamente oltrepassato. Il Grande Fratello vi chiede di prenderne atto con maturità e di recuperare lo spirito con cui avete deciso di iniziare questa avventura. Questo spirito è stato perduto.

Alfonso Signorini entra al Grande Fratello Vip 2022

In un lungo faccia a faccia, Alfonso Signorini ha voluto infondere un nuovo spirito ai ‘Vipponi’ per affrontare gli ultimi due mesi che li separano dalla finale:

Io vi ho voluti fortissimamente. Alcuni di voi a lungo vi ho corteggiati. Ero sicuro che, insieme, avremmo fatto una bella avventura. E avremmo offerto al nostro pubblico un grande bello spettacolo. Negli ultimi tempi non vi riconosco più, non riconosco quel patto di fiducia che abbiamo sottoscritto verbalmente con una stretta di mano, con un abbraccio. con diecimila telefonate. Ho sentito l’esigenza di guardarci in faccia. Abbiamo fatto una premessa. Quest’anno non voglio un Grande Fratello bacchettone, ma consapevole dove nessuno sale in cattedra, a dispensare lezioni o squalifiche in cui noi stessi crediamo. Non volevo incappare in questo genere di insofferenza. La tolleranza richiede intelligenza. Essere tolleranti richiede giudizio. Questo giudizio non lo ritrovo più.

Accoglienza, ascolto rispetto sono le tre ‘parole chiave’ da cui ripartire per evitare discussioni che potrebbero degenerare in uscite fuoriluogo:

Ho sentito dire una frase molto interessante: ‘Qui dentro siamo tutti uguali’. Ciascuno di noi è diverso, si porta la sua storia, la sua vita, la propria professionalità di cui dobbiamo avere enorme rispetto.

Ma voi ascoltate quando vi parlate tra voi? Mettiamoci ad ascoltare l’altro. Evitiamo di dire banalità, riflettiamo su tutto quello che diciamo. Poniamoci una linea giuda. A me viene la rabbia perché voi perdete la faccia. Non fa merito alla vostra vita, al vostro percorso, alla vostra carriera. Non sono in prima linea ma la faccia ce la metto quanto vuoi.

Il padrone di casa ha invitato i gieffini a lasciare il gioco qualora percepissero di non riuscire a gestire la convivenza forzata:

Abbiate rispetto degli altri prima ma soprattutto di voi stessi prima che aprite la porta. Non smetterò mai a credere in voi.

Ultime notizie su Grande Fratello Vip

Tutto su Grande Fratello Vip →