Grande Fratello VIP 2022, Adriana Volpe: “Signorini mi voleva di nuovo come concorrente” e su Sonia Bruganelli: “Sulla sua incoerenza stendo un velo”

Parla l’ex opinionista del GF VIP Adriana Volpe: “Aspettavo una telefonata per tornare come opinionista. Orietta Berti sarà voce confortante”

Adriana Volpe ai box, per ora. Per lei non ci sarà il bis nel ruolo di opinionista del Grande Fratello VIP 7 in partenza a metà settembre, al contrario di Sonia Bruganelli che, come anticipato da TvBlog ben due mesi fa, tornerà per il secondo anno consecutivo.

Sappiamo che il posto della Volpe sarà occupato da un’assoluta novità che si chiama Orietta Berti – alla sua prima esperienza come opinionista in un reality show – , ma dietro le quinte delle scelte, si sa, c’è il solito baillamme di telefonate, indiscrezioni, proposte, si e no e quanto di più vario.

Che l’assenza della Volpe avrebbe lasciato qualche strascico era cosa certa, così com’era certo il momento di una sua verità. Così eccoci a riportarvi ciò che la conduttrice ed (a questo punto) ex opinionista ha detto al sito Fanpage.

Partiamo innanzitutto dalle parole diplomatiche riservate alla new entry del GF VIP, e quindi la “sostituta” Orietta Berti: “Sono convinta che possa essere una voce accogliente e confortante per i concorrenti. E’ un personaggio che io adoro, per fortuna che ci sarà lei“.

Entriamo quindi nel vivo della questione. La Volpe afferma di aver appreso della sua mancata conferma nel programma a maggio: “All’inizio non eravamo state riconfermate entrambe, né io e né Sonia Bruganelli, poi le cose sarebbero cambiate per via di una proposta:

I primi di giugno, mi ha stupito moltissimo la richiesta di entrare nuovamente nella casa come concorrente. Ho ricevuto una telefonata da Alfonso che mi diceva: “Io ho le idee molto chiare, vorrei Sonia Bruganelli come opinionista e te dentro la casa.

Sorpresa per la richiesta di Alfonso Signorini “mai mi sarei aspettata una proposta del genere” dunque Adriana avrebbe declinato: “perché Alfonso conosce la mia storia personale e familiare” e specifica:

Sa che da quando sono separata, mia figlia può contare solamente su di me. Sa che è tutto sulle mie spalle, è impensabile allontanarmi da lei per tanto tempo. Per me la serenità di Giselle ha priorità su tutto. Aspettavo la telefonata di Alfonso, ma per essere riconfermata come opinionista e non per rientrare nella casa come concorrente.

Dunque la speranza di rientrare nel ‘bis’ come opinionista è svanita nel giro di una telefonata:

É legittimo per le dinamiche del programma voler avere la Volpe nella tana e la gatta (si riferisce a Sonia Bruganelli) come opinionista (ride, ndr). Sarebbe stata pura dinamite. Ma professionalmente e umanamente per me è inaccettabile. É una situazione molto delicata e difficile, per questo ho rifiutato.

Non cita direttamente Sonia Bruganelli (con il quale non ci son rapporti proprio idilliaci), ma l’occasione per commentare la riconferma della sua ex collega è ormai servita sul piatto:

Su Sonia rimango basita, posso solo dire che è un mostro di coerenza (ride, ndr). All’inizio ha sputato nel piatto dove mangiava. Anche durante l’edizione che abbiamo fatto insieme si è lamentata di non volere stare lì, che le pesava, di non vedere l’ora di tornare a fare il suo lavoro.

E aggiunge:

C’è anche chi dice che abbia fatto carte false per essere l’unica opinionista. Sulla sua incoerenza stendo un velo. Quanto a me, credo che la carriera di una artista sia un po’ come una scrittura musicale. È fatta di note e di silenzi. Di pause che hanno lo stesso peso delle note. Voglio essere garbata, rispettosa del pubblico e fare qualcosa in cui mi riconosco.

La Volpe, intervistata da Daniela Secli, viene interpellata sulla questione dei personaggi che vanno avanti grazie a ‘santi protettori’ come affermato in un altro intervento della conduttrice a Nuovo. La giornalista domanda se c’è un collegamento con la frase: “Può dire quello che vuole perché fa di cognome Bonolis” rivolta alla Bruganelli durante uno scontro in diretta al GF VIP:

In realtà, durante l’intervista mi hanno ricordato che Sonia disse di me: “Io torno al mio lavoro, lei non so se ce l’abbia’”. Ho risposto in maniera diretta e anche umile, dicendo che nel lavoro c’è chi va avanti per meritocrazia, chi per simpatia, chi perché ha santi protettori alle spalle. E ho anche concluso dicendo: “Probabilmente a me mancano tutte e tre queste qualità” (ride, ndr). Parlavo di me, rispondendo alla battuta di Sonia.

E lancia un’altra stoccata: “Credo di essere stata anche diplomatica, poi Sonia si qualifica da sola per quello che è, basta seguirla e uno si fa un’opinione“.

Adriana Volpe dice di aver “tentato più volte di fare un pranzo con lei“, ma queste ‘missioni di pace’ non sembrano essere mai andati in porto: “lei è troppo occupata, troppo presa. Io sono sempre stata conciliante”.

Intanto promette di seguire (comunque) la settima edizione del GFVIP per tifare Giovanni Ciacci: “Conosco la sua forza e le sue fragilità. Si è sempre raccontato senza filtri con me. Lo seguirò per capire se viene fuori il Giovanni che conosco o se viene ingabbiato in qualcosa che non lo rappresenta” e non esclude la sua presenza per una sorpresa.

Nella prossima stagione televisiva – salvo sviluppi oppure eventuali ospitate – Adriana Volpe non sarà parte integrante di una trasmissione, ma non ha voglia di restare con le mani in mano:

Mi dedicherò con tanta passione allo sviluppo di un nuovo format, al quale sto già lavorando da tempo con la mia squadra di autori. Poi, ti anticipo, ho anche un progetto imprenditoriale. Per la prima volta voglio gettare le basi per un lavoro che possa essere un supporto quando sarò un po’ più vecchiarella (ride, ndr). Di Carrà e Barbara D’urso ce ne sono poche, è difficile resistere nel tempo. È anche importante diversificare un po’.