Garanzia autunno 2021: Rai1 al comando, Canale 5 a ruota, le ammiraglie uniche in positivo

I dati di ascolto della garanzia autunno 2021 con i numeri delle nostre reti generaliste e la leadership della prima rete della Rai

di Hit

Si avvia verso la conclusione il periodo di garanzia televisiva dell’autunno 2021 ed è giunto il momento di fare un primo bilancio degli ascolti delle reti generaliste nostrane come è ormai antica abitudine di TvBlog. Anche in questo caso metteremo a confronto i dati di quest’anno con quelli del medesimo periodo dell’anno scorso, questo per vedere come è andato il trend dei singoli canali, in sostanza chi è promosso e chi è bocciato e chi è rimandato.

I dati sono relativi -come sempre- al totale individui (dati da settembre al 27 novembre) e li snoccioleremo per le varie fasce orarie. Partiamo dunque dal dato più importante, quello cioè relativo al totale giornata, dove vediamo che la rete televisiva più vista è Rai1 con una media del 17,15% di share. Segue a ruota Canale 5 con una media del 16,65% di share, quindi al terzo posto si piazza Rai 3 con il 7,16%, quindi Rai2 con il 4,39%, Italia 1 4,15%, Rete 4 con il 3,75% e La7 chiude con il 3,07%.

Sono solo due le reti che hanno un segno positivo rispetto al dato dello scorso anno, ovvero Rai1,  che oltre ad essere al comando è anche il canale che sale di più, esattamente dello 0,77% di share e Canale 5 che cresce rispetto all’autunno 2020 dello 0,68% di share. Le fasce orarie in cui Rai1 cresce di più sono quelle del mezzogiorno e del prime time con un punto e mezzo in più grazie al mezzogiorno di Antonella Clerici e Soliti ignoti di Amadeus. Per la precisione Rai1 ottiene nella fascia del mezzogiorno il 16,23% di share e nel prime time il 19,86%. Altro dato importante per la rete diretta da Stefano Coletta è lo stop all’emorragia degli ascolti nella fascia del primo mattino, con un più 0,07% di share rispetto all’autunno 2020, dopo una serie di periodi in cui la fascia 7-9 accusava un calo di ascolti rispetto al periodo precedente. Tutte le fasce orarie di Rai1 hanno un segno più davanti rispetto allo scorso anno, con quasi un punto in più nella fascia del pomeriggio e mezzo punto in più nella fascia del mattino.

Canale 5, che si aggiudica il secondo posto assoluto, è l’altra rete che cresce rispetto all’autunno scorso. In particolare cresce di un punto e mezzo nella fascia del mattino 9-12 graze a Mattino 5 e un punto nella fascia pomeridiana 15-18 grazie a Uomini e donne, ottenendo le percentuali di share più alte, ovvero del 17%, nel primo mattino, nel mezzogiorno e nella seconda serata con le code lunghe degli intrattenimenti di prime time e con il 18% nella fascia pomeridiana. Mentre Rai1 prevale nelle fasce del mattino, del preserale e nella prima serata, Canale 5 comanda nelle fasce del primo mattino, del mezzogiorno, del pomeriggio e nella seconda serata, mentre nel prime time si ferma al 15,36%.

Tutte le altre reti calano rispetto all’anno scorso. Quella che accusa il calo maggiore risulta essere Italia 1 con un meno 0,57% di share, seguita da Rai2 con un meno 0,48%, La7 con un meno 0,27%, Rai3 con un meno 0,09% e Rete 4 che risulta sostanzialmente stabile, con un meno 0,01% di share. Rai2 cala di un punto nella fascia del mattino e di 1,7 punti nella fascia del pomeriggio. Cali anche in prima serata (0,88%) e preserale (0,74%). Rai3 risulta sostanzialmente stabile in tutte le fasce orarie, con cali più importanti dell’ordine di mezzo punto il primo mattino e nel preserale. Italia 1 che risulta essere la rete con il calo più importante soffre di più nella fascia del mezzogiorno quando tocca il 5,75% di share, calando di un punto rispetto allo scorso autunno.

Di Rete 4 abbiamo detto che è stabile rispetto all’autunno 2020, con il calo più alto, nell’ordine di mezzo punto in prime time ed una crescita dello 0,32% di share nella fascia pomeridiana. Come accennato pure La7 cala rispetto all’anno scorso, con i cali più importanti, nell’ordine pure qui di mezzo punto, nel mattino e nella prima serata. Chiudiamo dando una veloce occhiata al dato di tutte le altre reti che si fissa nell’intera giornata al 43,67% di share, stabile rispetto allo scorso anno e con cali di 2 punti nella fascia del mattino e di un punto e mezzo nella prima serata.