• Tv

Freddie Mercury: il ricordo in tv a 30 anni dalla morte, dagli esordi a Bohemian Rhapsody

A 30 anni dalla morte, la tv ricorda Freddie Mercury con film e speciali, dal Bohemian Rhapsody di Singer a Morgan che spiega la sua musica su RaiPlay.

Sono passati 30 anni dalla morte di Freddie Mercury, scomparso per le conseguenze dell’AIDS il 24 novembre del 1991. Una voce inconfondibile, un’icona della musica internazionale, una vita straordinaria che lo ha reso una vera e propria leggenda. E sono proprio la sua vita e la sua carriera ad essere al centro dell’omaggio che la Rai rende al leader dei Queen proprio nel giorno del 30simo anniversario della sua morte.

A celebrare Mercury in prima serata ci pensa forse la rete meno ‘attesa’ (ma le prime tv non si regalano): è infatti Rai 1 a trasmettere alle 21.25 in prima tv il film Bohemian Rhapsody, diretto nel 2018 da Bryan Singer e vincitore di 4 Premi Oscar. A interpretare il frontman dei Queen c’è Rami Malek, vincitore dell’Academy Award come Miglior Attore: la storia ripercorre la carriera artistica e la vicenda umana di Freddie Mercury, che conosciamo quando era un addetto ai bagagli dell’aeroporto di Heahtrow e che poi conquistò le platee di tutto il mondo.

La serata continua a mezzanotte su Rai 5 (DTT, 23) con il documentario Queen: dagli esordi a Bohemian Rhapsody, qui inteso non come titolo del film di Singer ma come titolo di uno dei brani più magnetici e rappresentativi della discografia dei Queen. Inserito nel quarto LP del gruppo, A Night At The Opera, uscito alla fine dell’ottobre 1975, il brano è una costruzione musicale affascinante, in cui si fondono, come racconta il doc, le tre principali anime della band, dal rock duro all’ochestrazione classica, passando per la rottura dei consueti schemi compositivi.

Su RaiPlay, invece, è disponibile una chicca di qualche anno fa, realizzata proprio dalla Rai: si tratta di Freddie – Morgan racconta I Queen, uno speciale su Freddie Mercury andato in onda nel 2019 su Rai 2 con Morgan che ha raccontato, spiegato, interpretato il genio musicale e artistico del gruppo e del suo leader in quella che a tratti è stata una ‘lezione’ di esegesi e filologia musicale difficile da trovare in tv.

 

Palinsesto dedicato su VH1 (DTT, 67) fino alle 20 con un “Best of Queen & Freddie”, mentre (non solo) i fans dei Queen attendono la messa in onda in UK del documentario Freddie Mercury: The Final Act, che andrà in onda domenica 27 novembre su BBC Two e che si spera arrivi presto anche in Italia. Al centro del racconto non tanto vita e carriera, quanto la lunga e drammatica lotta contro l’AIDS, le fasi finali della malattia, la sua scomparsa e la ‘glorificazione’ con il concerto-tributo del 1992. Un concerto che è disponibile in Italia su Amazon Prime, ma con un pagamento aggiuntivo, insieme allo storico live dei Queen a Montreal e al doc Queen – We are the champions.

Le icone non muoiono.